VIDEO, Antonio Colombo: «Genoa ricordo magico e indimenticabile»

Il celebre mediano e capitano rossoblù degli anni '60 al Museo: «Venire qui mi emoziona non poco: le foto di Gigi (Meroni), dell’allenatore Beniamino Santos, sono tornato indietro nel tempo»

2625
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Un ospite d’onore al Museo del Genoa. Dalla sua Forlì, dove vive con la moglie ormai da tanti anni, ecco Antonio Colombo, indimenticato capitano e libero di quella squadra che nel 1964 con Mario da Pozzo in porta stabili il record di imbattibilità in serie A con 791’.

La formazione? Il vecchio capitano la ricorda a memoria. «Da Pozzo, Bagnasco, Bruno,  Colombo, Bassi, Rivara, Bolzoni, Giacomini, Piaceri, Pantaleoni e Bean… e come faccio a sbagliare, è stato il periodo più bello della mia carriera!». 

E l’anno dopo in serie A esplose, con lui capitano, Gigino Meroni.

Colombo, 81 primavere ottimamente portate, è arrivato a Genova per visitare il Museo del Grifone, accompagnato da figli, nuore e nipoti.

«Per me il Genoa è un ricordo magico, indimenticabile – ha detto commosso – e vedere questo Museo mi emoziona non poco: le foto di Gigi (Meroni), dell’allenatore Beniamino Santos, sono tornato indietro nel tempo».

Nelle foto, Antonio Colombo durante la visita a Genova ed in una figurina, quando era Capitano del vecchio Grifone.

Franco Ricciardi

 

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.