TUTTOSPORT – Boulgoute è pronto: «Preziosi vendi o no?»

L'avvocato Pasquale Giordano, che rappresenta il magnate del Marocco, spiega al quotidiano: «Trattativa per il Genoa avanzata, vogliamo chiudere»

16451

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

«Un mese fa abbiamo incontrato Preziosi e il 27 luglio abbiamo presentato all’ad Zarbano il contrato di acquisto per le revisioni del caso, chiarendo che il nostro cliente sarebbe stato disposto a proseguire nella trattativa anche nel malaugurato caso di una retrocessione». Ai microfoni di Tuttosport, l’avvocato Pasquale Giordano dello studio Giordano e Partners, ha spiegato i retroscena della trattativa per la cessione del Genoa al magnate marocchino Boulgoute, 49 anni, imprenditore marocchino con svariati interessi economici e legami con la famiglia reale del Marocco: i colloqui vanno avanti da circa un mese. «Siamo rimasti sempre in contatto, ma la controparte continua a rinviare la consegna degli ultimi documenti necessari per il closing» ha aggiunto il legale. «Ci era stato garantito che sarebbero arrivati  venerdì, ma non si vedono ancora. E’ necessario fae chiarezza anche con i tifosi: un acquirente concreto per il Genoa, esiste» ha affermato Giordano.

Giordano aggiunge: «Piuttosto, questo sì, il mio cliente è stato infastidito dalle decisioni tecniche che ha preso Preziosi: se hai deciso di vendere perché assumi un nuovo ds e gli fai firmare un contratto di tre anni?». L’avvocato non ha parlato di cifre: «C’è un obbligo di riservatezza», ma ha garantito che la trattativa è ben avanzata. «Gli abbiamo anche prospettato di restare in società per un paio d’anni, sia per avere una uscita “morbida”, sia perché ci serve qualcuno che inserisca il mio cliente negli ambienti della Lega. Preziosi vuole qualcuno che possa ricapitalizzare il Genoa e mettere i conti in sicurezza, noi glielo garantiamo».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.