Statistiche Genoa: difesa blindata con Prandelli, più gol con Ballardini

La media con l'ex ct azzurro è di 1,18 gol fatti e 1,09 gol subiti. Con il tecnico di Ravenna 1,71 gol fatti e 2,00 gol subiti. Male con Juric: 1,00 gol fatti e 2,14 gol subiti

707
Prandelli
Mister Prandelli (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

La soporifera gara andata in scena ieri al “Bentegodi” di sponda clivense non ha certamente giovato al calcio spettacolo ma almeno, a voler essere buoni, è servita per allungare la striscia positiva incamerata da Cesare Prandelli: cinque gare utili ininterrotte; ma anche per far ascrivere negli annali del calcio il secondo pareggio, per il mister di Orzinuovi, a reti inviolate nella stagione corrente.

La mancanza di reti da ambo le parti nella più noiosa gara stagionale di tutta la Serie A, ci dà la stura per effettuare una piccola analisi dei gol fatti (32) e subiti (41) dal Genoa sino a questo punto del campionato rapportandoli ai tre allenatori succedutisi sulla panchina più antica d’Italia.

Il Genoa di Davide Ballardini, l’allenatore confermato per acclamazione (del popolo genoano), in 7 gare aveva messo a segno 12 reti (equamente divise tra gare interne e match in trasferta) e ne aveva subite 14 (4 al “Tempio” e 10 lontano dalle mura amiche). Con Ivan Jurić, il mister richiamato (non dal popolo genoano) ancora non si sa per quale motivo, il Genoa in 7 incontri aveva segnato 7 volte (4 in casa) e subìto 15 reti (5 in casa). L’ex Ct della Nazionale, chiamato (per fortuna del popolo genoano) al capezzale del malato lungodegente, ha sinora messo nel sacco avversario 13 marcature (7 al “Ferraris”) subendone 12 (bilanciate tra incontri interni ed esterni).

Rapportando il tutto a medie matematiche per partita giocata, il risultato è di 1,18 gol fatti e 1,09 gol subiti dal Genoa di Cesare Prandelli, contro 1,00 gol fatti e 2,14 gol subiti nella gestione Ivan Jurić e 1,71 gol fatti e 2,00 gol subiti per i rossoblù di Davide Ballardini.

La miglior verve realizzativa la detiene ancora il Genoa del mister ravennate: con lui i rossoblù hanno segnato una media di 1,50 reti a match interno e 2,00 reti in trasferta. Con l’allenatore croato, invece, il Genoa ha realizzato 1,33 reti in casa contro 0,75 in trasferta. Il Grifone “contemporaneo” di Cesare Prandelli viaggia attualmente ad una media di 1,17 reti segnate al “Ferraris” e di 1,20 insaccate fuori Genova.

Per le reti subite, il Genoa di Cesare Prandelli vanta la miglior media rispetto ai suoi due predecessori anche nell’analisi gare interne-trasferte: 1,00 gol in media a match domestico contro 1,20 reti subite lontano dal “Ferraris”. Anche il Genoa di Davide Ballardini ha viaggiato ad una media di 1,00 gol subiti a Genova ma ha patito una media di 3,33 reti lontano dalla Liguria. Il Genoa di Ivan Jurić, di contro, in casa ha incassato 1,67 gol a partita ed in trasferta 2,50 reti a match disputato.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.