Primocanale – Pandev si prende il Genoa per le sei finali che valgono la salvezza

Il tecnico Davide Nicola ha dato all'attaccante macedone contro la Spal le chiavi del reparto offensivo rossoblù ed è stato ben ripagato

927
Pandev in azione durante Genoa-Spal (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Ha giocato titolare e in mezz’ora ha dato la spinta vincente al Genoa con la Spal. Il tecnico Nicola per una volta non ha usato Goran Pandev come closer, ma gli ha dato le chiavi dell’attacco. Un gol bellissimo e tanta sostanza, ecco la risposta dell'”eterno” come lo chiama Preziosi nel match del dentro o fuori.

Vicino a lui Iago Falque e Pinamonti per un tridente che ha funzionato e non solo perchè di fronte c’era un avversario con i piedi già in B. Pensare di riproporre questa formula 3 anche a Torino è auspicabile, anche se le partite ravvicinate costringono Nicola e i suoi colleghi della serie A a usare un robusto turn-over. Già, sei partite come come ha detto proprio Pandev saranno altrettanti finali per rimanere in serie A e allungare a 14 anni la striscia senza retrocessione. L’attaccante, quasi 37 anni, ha dato, con quella prodezza con la Spal, una carica unica a tutto il gruppo e ora ci sarà la trasferta delicata col Torino giovedì sera. Il Genoa ha bisogno di un successo esterno per dare un segnale forse decisivo al Lecce che resta la squadra da domare e in questo senso lo scontro diretto di domenica prossima sarà molto indicativo in attesa di capire cosa faranno i pugliesi contro la Fiorentina che a sua volta non è ancora salva. Ma dopo aver ritrovato la vittoria che dopo la sosta non era ancora arrivata consegna al Grifone un po’ di quelle certezze che si erano un po’ smarrite e una di queste è Pandev.

Giovanni Porcella – Primocanale

CLICCA QUI PER COMMENTARE L’ARTICOLO SUL SITO DI PRIMOCANALE

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.