Primocanale: Occhio al calendario del Lecce, il Genoa deve svoltare subito

Giovanni Porcella scrive che i salentini avranno tre turni difficili: il Sassuolo in trasferta, la Lazio e la Fiorentina in casa

5721
Nicola
Davide Nicola (foto Genoa cfc Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

La vittoria della Sampdoria a Lecce ha permesso al Genoa di tenere un punto di vantaggio sui salentini. Moralmente i rossoblù possono trovare la carica giusta per il prossimo trittico di partite con Udinese, Napoli e Spal che dovranno far svoltare l’asfittica classifica del Grifone. Il Lecce dando un’occhiata al calendario nelle prossime due partite potrebbe fare poco avendo il Sassuolo in trasferta e poi la Lazio. Gli emiliani sono in corsa per l’Europa e i biancocelesti lottano per lo scudetto. Poi il Lecce avrà la Fiorentina in casa mentre il Grifone se la vedrà col Torino. Questa sarà la giornata che precederà lo scontro diretto tra la squadra di Davide Nicola e quella di Liverani.

Quello sarà l’appuntamento decisivo, soprattutto per Criscito e compagni che poi nelle ultime quattro partite avrà un poker di partite tutt’altro che facili: il derby. l’Inter e poi Sassuolo e Verona. E il Lecce? Se i pugliesi terranno botta affronteranno negli ultimi 360 minuti Brescia, Bologna, Udinese e Parma che come stanno oggi non si giocano praticamente niente, a parte i friulani che potrebbero ancora essere in gioco per la salvezza ma fra un mese si vedrà.

Insomma il Genoa è avvertito: servono dodici punti per stare tranquilli e un risultato positivo con il Lecce che viaggia con una differenza reti molto negativa. Sembra assurdo ma ogni parametro al centro sportivo Signorini dovrà essere considerato con attenzione, esattamente come l’anno scorso quando fu decisivo lo scontro diretto con l’Empoli. A meno che nelle prossime giornate i rossoblù ritrovino, lo spirito pre Covid e battano un colpo capace di dare impulso alla volata finale da vivere col cuore in gola e soprattutto occhi aperti.

Giovanni Porcella – Primocanale

CLICCA QUI PER COMMENTARE LA NOTIZIA SUL SITO DI PRIMOCANALE

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.