Primocanale – Da Andreazzoli alla cessione: tutte le scelte di Preziosi

Al Genoa si respira un’aria di attesa e non solo per quanto riguarda il futuro della guida tecnica: la cessione della società e il calciomercato

7120
Pegli
Il Centro Sportivo Signorini (Foto Pianetagenoa1893.net)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Al Genoa si respira un’aria di attesa e non solo per quanto riguarda il futuro della guida tecnica. A parte gli improbabili nomi che escono suoi social accostati al club rossoblù che come si sa è in vendita, l’ultimo è quello del faccendiere Raffaello Follieri, c’è chi giura che a Pegli si respiri l’aria di un cambiamento magari non imminente ma possibile. Enrico Preziosi avrebbe preso atto di essere arrivato al capolinea della sua gestione, ma come sempre per cedere ci vuole un acquirente.

Non resta che attendere gli sviluppi ed intanto una squadra bisogna per forza farla. Primo punto il tecnico: Prandelli sembra abbia le ore contate e questo malgrado le alternative non facciano impazzire. Andreazzoli è in pole, con l’Empoli ha ottenuto una promozione in A e quasi una salvezza miracolosa facendo pure giocare bene la squadra. Eppure il nome non scalda un ambiente che si deve ancora riprendere da un finale di stagione drammatico. Pure prandelli viene guardato con diffidenza, eppure evityare la retrocessione con tutto quello che gli è accaduto non era scontato per niente. Insomma Preziosi deve riflettere e bene.

La maggior parte della tifoseria intanto spera in un cambio di società, l’altra teme il salto nel vuoto e si terrebbe stretta questa presidenza che comunque ha garantito 13 anni di serie A sebbene negli ultimi campionati con un po’ troppi patimenti e con scelte di calciomercato chiaramente sbagliate. Le trattative sia in entrata e in uscita sono un po’ bloccate. Si parla di Gaich per l’attacco, ci sono richieste per Biraschi in uscita e poi c’è il futuro del portiere Radu ancora in bilico. Il Genoa deve rimettersi in moto e non sarà facile trovare un po’ di entusiasmo.

CLICCA QUI PER COMMENTARE L’ARTICOLO SUL SITO DI PRIMOACANALE

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.