Pedullà: «Ballardini profilo da tenere in considerazione per il Genoa»

Secondo il giornalista di Sportitalia, il tecnico ravennate potrebbe essere uno dei papabili per subentrare ad Andreazzoli

5773
Ballardini
Mister Ballardini (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Termina sul manto erboso del Tardini di Parma l’avventura sulla panchina del Genoa di Aurelio Andreazzoli. Il 5-1 rifilato dagli uomini di D’Aversa è il culmine di una stagione menzognera, che ha illuso tutti con un grandissimo esordio e si è poi dimostrata il prosieguo del campionato scorso, se non addirittura peggio. Sebbene si possa pensare che la gara di oggi sia da giudicare come la causa della fine della collaborazione tra il tecnico toscano e la società, va detto che non c’è niente di più sbagliato. Il match contro i ducali deve essere piuttosto visto come un’aggravante. Andreazzoli infatti si era presentato allo stadio già da esonerato. Basti pensare al fatto che nelle scorse settimane Preziosi si era impegnato nella spasmodica ricerca di un sostituto, da Gattuso a Pioli, fino a Guidolin e Nicola e aveva deciso di annullare un allenamento dell’allenatore proprio perchè prossimo al licenziamento, anche se poi venne ripristinato il giorno dopo a causa dell’assenza dell’uomo giusto per subentrargli. Il primo, cercato anche dalla Sampdoria, non aveva avuto dubbi nel rifiutare l’offerta ligure, il secondo aveva detto di no solo dopo la migliore offerta proveniente dalla Milano rossonera, mentre la pista “Nicola” fu abbandonata dallo stesso patron rossoblù poichè non del tutto persuaso dalle qualità dell’allenatore di Luserna San Giovanni. Ad ora restano attive le piste che portano a Guidolin, nome che ben conosce il nostro campionato e piace nonostante la sua lunga assenza dai campi (l’ultima sua gara risale a prima del 3 ottobre del 2016, quando fu esonerato dallo Swansea) e di Carrera. Inoltre, secondo quanto affermato da Alfredo Pedullà, potrebbe diventare più di una semplice voce il nuovo ritorno di Davide Ballardini, il quale, nonostante i brutti trascorsi con Preziosi, sarebbe un’ottima alternativa e garanzia per la conquista della salvezza, nonchè un arrivo senza dubbio gradito da parte dei tifosi:

«Preziosi si è lasciato malissimo con Ballardini, ma in circostanze di emergenza molto spesso si è rimangiato quanto aveva deciso, proprio perché si tratta dell’allenatore che lo ha tirato fuori dai guai in diverse occasioni. Quindi è un profilo da tenere in considerazione all’interno di un dramma calcistico, quello del Genoa, che vede sempre al comando Preziosi e che cancella qualsiasi intuizione dello scorso mercato».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.