Pagamento seconda rata Soumaoro: nuova istanza dell’agente del difensore al Coni

Mazlum Ali Bilecan ha proposto ricorso al Collegio di garanzia: il procuratore ha proposto una prima procedura di arbitrato sulla quale è stata fissata un'udienza il 14 luglio

5462
Soumaoro Genoa
Adama Soumaoro (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Attraverso il proprio sito ufficiale il Coni rende nota una seconda istanza presentata dall’agente di Soumaoro nei confronti del Genoa. Ecco il testo: «Il Collegio di Garanzia dello Sport ha ricevuto una nuova istanza arbitrale promossa dal sig. Mazlum Ali Bilecan (agente sportivo FIFA abilitato e iscritto presso la Federazione Turca e iscritto nell’Elenco CONI quale agente extracomunitario domiciliato) contro la società Genoa Cricket and Football Club S.p.A., in virtù del contratto di mandato con pattuizione di esclusiva del 27 gennaio 2020, depositato presso la Commissione Agenti Sportivi in data 6 febbraio 2020, con il quale l’odierno istante ha ricevuto incarico dal Dott. Alessandro Zarbano, nella qualità di Amministratore Delegato della società intimata, al fine di consentire la realizzazione del trasferimento del calciatore Adama Soumaoro dal Lille Olympique Sporting Club alla società ligure.

In relazione al primo pagamento pattuito (con scadenza 15 marzo 2020), risulta già pendente la procedura di arbitrato iscritta al R.G. n. 15/2020, con udienza di discussione fissata per il 14 luglio 2020.

L’istanza (nuova) arbitrale di cui all’oggetto, si riferisce alla seconda rata, anch’essa non corrisposta dalla società al ricorrente».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.