Masiello saluta l’Atalanta: «Piango ma un giorno tornerò a vivere a Bergamo»

«Ho vissuto momenti che non auguro mai a nessuno, mi avete dato la possibilità di riformarmi» scrive il difensore

3265
Masiello
Rovesciata di Masiello (da @Atalanta_BC)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Andrea Masiello ha scritto un lungo messaggio all’Atalanta e ai suoi tifosi. Dopo le visite mediche sostenute al Baluardo, manca solo l’ufficialità del ritorno al Genoa. «Sono orgoglioso del lavoro e dei sacrifici che ho fatto con miei compagni di squadra. Molti sogni sono divenuti realtà e questo non può che rendermi orgoglioso – scrive Masiello – Ho vissuto momenti che non auguro mai a nessuno di poter vivere ma, qua a Bergamo, mi avete dato possibilità di riformarmi, alzarmi e capire cosa significhi riabilitarsi come uomo e anche come calciatore».

Masiello prosegue: «Per adesso è un semplice arrivederci ma non un addio perché la mia volontà è che io e la mia famiglia un giorno torneremo e rimarremo a vivere a Bergamo per sempre».

«Sono qua a Zingonia seduto al mio posto, da solo, verso lacrime a più non posso facendo fatica a scrivere qualcosa, ma come sempre provandoci lo stesso. Mi mancano già i miei compagni, le risate e lo stare insieme che condividevamo giorno dopo giorno e ci faceva sentire sempre più famiglia» chiosa Masiello che domenica può scendere in campo al Gewiss Stadium ma da avversario dell’Atalanta.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.