Genoa, mal di partenza contro le Big. A Roma per sterzare

Il Grifone ha subito un gol nei primi venti minuti contro Lazio, Juventus, Inter e Milan

400
Veloso Hiljemark Genoa
Miguel Veloso e Hiljemark (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

C’è un elemento comune in tutte le partite che il Genoa ha giocato contro le grandi del campionato. Eccetto la partita di pallanuoto vinta dal Napoli. Il gol subito nei primi venti minuti di gioco. E’, infatti, successo contro la Lazio, la Juventus e le due milanesi. Da Caicedo a Gagliardini, passando per Ronaldo e Suso. La partenza ad handicap, come direbbero gli allibratori, è una costante nelle gare che vedono il Genoa nettamente sfavorito. Senza tralasciare il derby e il gol di Quagliarella dopo otto giri d’orologio. Le avversarie partono tutte forte oppure è il Grifone a concedere facilmente?

Prandelli è chiamato a un lavoro sulla psiche dello spogliatoio rossoblù. Un lento filare per riportare autostima e solidità nella testa di coloro che scendono in campo. Ci vorrà tempo per vedere i primi risultati ma il tecnico di Orzinuovi difficilmente può fare peggio, sotto tale punto di vista. Partire 1-0 contro compagini attrezzate come Juventus e Lazoio annichilisce la convinzione di qualsiasi interprete. Il Genoa deve avere la forza mentale di cambiare indirizzo già da domenica, contro una Roma ferita ma non per questo da sottovalutare.

Di Francesco si giocherà il tutto per tutto contro i rossoblù: dentro o fuori. Rischia l’esonero ma il suo destino pare sia strettamente legato ai risultati di Milan e Inter, più avanti in classifica. Com’è strana Roma e la Roma, com’è strano il calcio. A maggio DiFra era “il nuovo che avanza”, l’allenatore che per un solo gol non è andato in finale di Champions League. A dicembre tutto è cambiato, in peggio. Così il Genoa ci crede, forse consapevole che in casa propria il temporale sia passato. Anche se non va dimenticato l’altruismo benevolente da onlus del campionato che puntualmente negli anni ha cambiato le sorti di molti club in crisi. Per scongiurare l’evenienza il Genoa dovrà iniziare come non ha mai fatto contro una grande del campionato.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.