Genoa-Hellas Verona, le pagelle: Sirigu ancora decisivo, Destro segna con la bottiglietta in mano

Stecca di Badelj, Maksimovic compie un solo ma decisivo errore

11251
Destro Genoa
Destro (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il Genoa, alla prima con la nuova proprietà americana, conquista un punto in casa al termine di una partita ricca di colpi di scena: dal doppio vantaggio gialloblù alla rimonta del Grifone, le parate di Sirigu e il gol Kalinic in recupero. Pubblichiamo di seguito le pagelle di Pianetagenoa1893.net di Genoa-Hellas Verona terminata con il punteggio di 3-3.

Genoa 6 – Settanta minuti gravemente insufficienti: poi la riscossa e la doccia fredda al 91′

Sirigu 7 – Grazie a lui il Genoa rientra e riconquista la partita con due interventi decisivi su Kalinic e Lasagna

Cambiaso 5 – Errore di gioventù su Simeone, perso completamente (46′ Behrami 6 – Lotta senza sottrarsi, anche se cade sempre nel nervosismo e nelle proteste)

Biraschi 6 – Salva su Simeone al 16′, esce a causa di un infortunio alla zona inguinale (64′ Ghiglione 5 – Distratto sull’ultimo pallone che regala il pareggio al Verona)

Maksimovic 5 – Primo tempo autorevole, poi il pestone a Simeone rilevato dal Var rovina la partita (54′ Bani 6 – Lima la rudezza iniziale crescendo di tono con il passare dei minuti)

Criscito 7 – Il cecchino degli ultimi metri rimette il Genoa in partita

Badelj 5 – Una delle peggiori partite da quando è in rossoblù: impavido e approssimativo

Rovella 6 – Più ordinato del croato, mette in testa a Destro la palla del clamoroso pareggio

Kallon 5 – L’andamento senza costanza è tipico dei giovani che devono crescere, stasera un passo indietro rispetto a Bologna (58′ Ekuban 5 – Difende con il fisico qualche possesso ma deve essere più presente in area di rigore)

Melegoni 5 – Leggerino nei contrasti e autore di troppi errori tecnici (46′ Pandev 7 – Dal suo genio nasce la rimonta, è l’unico che cerca l’episodio favorevole)

Fares 5 – Tende sempre ad accentrarsi, avrebbe fatto male allargando le maglia della difesa veronese

Destro 8 – Quattro gol in quattro partite: non aveva mai iniziato così bene. Stasera doppietta, una rete siglata con la bottiglietta dell’acqua in mano

Allenatore Ballardini 6 – Smonta, rimonta, aggiusta e infine corregge. Il Genoa subisce (troppi) gol e in svantaggio per l’ennesima volta

Hellas Verona 6 – Montipò 6; Dawidowicz 6, Günter 6, Casale 7; Faraoni 7 (74′ Magnani 5), Tameze 7 (65′ Bessa 5), Ilic X, Lazovic 6 (46′ Sutalo 5); Barak 7; Lasagna 7 (82′ Caprari sv), Simeone 7 (65′ Kalinic 7) – Allenatore Tudor 6

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.