Genoa, è finale al Viareggio! Cleonise condanna il Parma

I Grifoncini tornano in finale dopo dodici anni

1562
Genoa
(foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il Genoa vola in finale al Viareggio! 3-2 al Parma in una gara ricca di capovolgimenti di fronte. Due rimonte, speculari e contrarie, fino al gol vittoria di Cleonise.

Primo tempo – In avvio di partita il Parma ha un più accentuato possesso palla ma è il Genoa a sbloccare la partita con Adamoli. Il giocatore in prestito dalla Juventus buca Corvi al primo tiro in porta: pregevole esecuzione del terzino oggi schierato all’ala da Sabatini. I gialloblù reagiscono al 21′ con l’imbucata per Camara che calcia alto sopra la traversa. Tre minuti dopo il Genoa subisce gol direttamente da rimessa laterale: Tardivo borseggia palla a Raggio e supera Raccichini. I Grifoncini vanno sotto al 33′ con la rete di Camara: il n.10 del Parma butta in rete un pallone che Piccardo non è riuscito ad allontanare dall’area di rigore.

Secondo tempo – Il 2-2 dei rossoblù giunge al 51′: spizzata di Szabo, un bacino al secondo palo e gol dell’ungherese da poco in campo. Al 64′ il Genoa sfiora il terzo gol con un’azione fotocopia a quella del pareggio: punizione tesa di Rovella per la deviazione di testa di Bianchi, la palla sbatte sulla parte alta della traversa. Il Parma cala fisicamente ma la squadra di Sabatini non ne approfitta. A tre dal termine Cleonise suggerisce un pallone che dalla fascia attraversa tutta l’area di rigore senza subire deviazioni. Il gol di Cleonise, però, arriva nell’azione seguente: colpo al volo dentro l’area di rigore e Corvi superato. Tocco delicato che manda il Genoa in finale.

GENOA-PARMA 3-2 (1-2)
Marcatori: 14′ Adamoli (G), 24′ Tardivo (P), 33′ Camara (P), 51′ Szabo (G), 88′ Cleonise (G).


Genoa (4-3-3): Raccichini; Piccardo, Raggio, Zanoli (90′ Ricci), Gonçalves (45′ Cleonise); Rovella (76′ Cella), Karic (86′ Gasco), Da Cunha (45′ Masini); Bianchi, Ventola (45′ Szabo), Adamoli. All. Sabatini A disposizione: Ruggiero, Fallou, Petrovic, A. Criscito, Montaldo, Dellepiane, Besaggio, Diakhaté, Wozniak.


Parma (4-3-3): Corvi; Vecchi, Di Maggio (81′ Rocchi), Bane, Monti; Tardivo, Madonna (75′ Montipò), D’Aloia (58′ Kone); Camara (81′ Colley), Davitti (76′ Chicchio), Fransson. All. Catalano A disposizione: Bagheria, Kasa, Bisagni, Lugli, Botturi, Togola, Canalicchio, Pelle, Pregliasco.


Arbitro: Marchetti (Ostia Lido).
Ammonizioni: 39′ Da Cunha (G), 57′ Raggio (G), 62′ Masini (G).
Note: 4′ di recupero nel secondo tempo; presenti Enrico Preziosi e il dg Giorgio Perinetti.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.