Chiappino: «Genoa, vittoria sfiorata: che rammarico»

«Ora a Cagliari con la stessa determinazione che ho visto oggi e in Coppa Italia» spiega il tecnico

1089
Chiappino Genoa Primavera
Mister Luca Chiappino (frame di Pianetagenoa1893.net)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

La Primavera del Genoa torna a fare punti dopo due sconfitte consecutive in campionato. Finisce 2-2 a Begato contro la Juventus. Pianetagenoa1893.net ha intervistato in esclusiva il mister della formazione rossoblù Luca Chiappino.

Mister Chiappino, qual è il suo commento dopo il pari contro i bianconeri? «Con merito siamo andati due volte in vantaggio, dispiace aver sbagliato alcune occasioni da rete da posizione ravvicinata: potevamo vincere oggi. Se questi match restano aperti, basta un episodio per rimettere tutto in discussione: l’importante è rimanere “attaccati” alla partita. Ho visto un buona reazione dopo il 5-1 con l’Empoli, una gara comunque strana contro una formazione che ha confermato la propria prolificità anche nelle succesive uscite».

C’è rammarico per il gol subito in un secondo tempo dove le principali occasioni le hanno costruite i suoi ragazzi? «Sì, nella ripresa avevamo grande spazio e lo abbiamo sfruttato nel modo migliore mettendo l’uomo a calciare davanti al portiere della Juventus dentro l’area di rigore. Al di là delle occasioni mancate, ho visto la giusta determinazione da mettere in un percorso di crescita di gruppo che necessita ancora qualche settimana di tempo per la definitiva stabilità: siamo alla ricerca della nostra dimensione».

Sabato trasferta a Cagliari, ultima gara da recuperare. «Giocando ogni tre giorni non possiamo tirare il collo ai ragazzi, quindi diventa necessario fare delle rotazioni. Mi aspetto una gara difficile perché loro sono un punto avanti a noi. Dobbiamo ripetere le prestazioni che si sono viste oggi e contro il Parma in Coppa Italia».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.