Carlo Sciaccaluga scrive a PG: «Sarebbe bello se il Genoa ricordasse papà con un minuto di silenzio prima della partita»

Il figlio del grande attore e regista Marco, scomparso due giorni fa, vorrebbe che fosse ricordato prima della gara contro l'Udinese al Ferraris

1548
Sciaccaluga
Marco Sciaccaluga (foto di Teatro Nazionale di Genova)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Ci ha scritto Carlo Sciaccaluga, figlio del grande attore e regista Marco, scomparso due giorni fa: «Alcuni amici hanno scritto a Primocanale per avviare una petizione perché la squadra osservi un minuto di silenzio per il babbo sabato sera. Mi hanno chiesto di aiutarli e fargli da portavoce, ma io non ho alcun rapporto con la società o con i giocatori. Se il direttore Liguori o qualcuno di voi reputa che possa essere una bella cosa e può aiutare, grazie».

Io accolgo e sostengo con affetto la richiesta di Carlo: il suo papà era un gran tifoso genoano e seguiva il Genoa assiduamente con grande passione. Sarebbe davvero bello se il club ricordasse il grande attore e regista con un minuto di raccoglimento prima della partita di domani contro l’Udinese al Ferraris.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.