Bologna-Genoa, le pagelle: capolavoro tattico (e non solo) di Ballardini

Scamacca calcia in rete un rigore pesantissimo, Perin para tutto

6992
Ballardini Genoa
Mister Ballardini (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Pubblichiamo di seguito le pagelle di Pianetagenoa1893.net ai protagonisti di Bologna-Genoa, terzultima gara di campionato, terminata con il punteggio di 0-2: Grifone aritmeticamente salvo con due giornate d’anticipo. Capolavoro tattico di mister Ballardini, l’uomo copertina di questa rimonta unica in Europa dal penultimo posto.

Genoa 8 – Soffre le verticalizzazioni del Bologna, squadra che gioca con molti uomini sopra-palla. Grifone cinico nei momenti chiave della partita

Perin 7 – Ha parato tutto, splendido l’intervento su Orsolini nel primo tempo

Goldaniga 7 – Salva in via provvidenziale su Sansone a cinque dal termine, altrimenti sarebbe stato l’ennesimo finale incandescente

Zapata 6 – Gioca tutta la partita da ammonito, ne esce con esperienza anche se la condizione atletica è approssimativa

Masiello 7 – Stavolta nessuna sbavatura o regalo agli avversari, conclude in crescendo

Zappacosta 8 – Quando si accentra sul destro e mira il secondo palo è una sentenza. Qualità allo tato puro

Behrami 7 – Salva un gol che Rodrigo Palacio non avrebbe risparmiato: scivolata dal tempismo… svizzero (69′ Zajc 6 – Offre un assist che Pjaca sciupa, subentro convinto)

Badelj 7 – Sublime assist a Zappacosta, mezz’ora di livello poi una ginocchiata di Dijks alla coscia lo manda al tappeto (32′ Rovella 7 – Gioca con personalità, senza colpi di genio: non fa rimpiangere il professor Badelj)

Strootman 6 – Lavatrice a ciclo ridotto stasera, onora il campo giocando quasi tutta la partita ma è in calo già da qualche partita (82′ Cassata sv)

Pandev 5 – Non al meglio della condizione atletica, non accende la miccia dietro le punte rossoblù (69′ Radovanovic 6 – Entra in campo con la partita già indirizzata, nessuna dormita)

Shomurodov 5 – Deve crescere tatticamente, si divora il vantaggio già dopo quattro minuti dopo aver effettuato una preparazione perfetta

Scamacca 7 – Scaglia in rete un rigore pesante: conclude con i crampi, super-generoso (82′ Pjaca 5 – Sfiora il gol dopo un minuto con Eldor liberissimo a porta sguarnita)

Allenatore Ballardini 8 – Dieci alla stagione, al miracolo sportivo che compie con due giornate d’anticipo; otto alla partita preparata tatticamente nei minimi dettaglia

Bologna 6 – Ravaglia X; Tomiyasu 5 (88′ Amey sv), Danilo 4, Soumaoro 5, Dijks 5 (63′ Vignato 6); Schouten 6, Svanberg 5 (70′ Sansone 5); Orsolini 6 (63′ Skov Olsen 5), Soriano 7 (88′ Urbanski sv), Barrow 5; Palacio 6 – Allenatore Mihajlovic 6

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.