I paraguaiani nel Genoa: quel mitico gol di Dante Lopez alla Salernitana

Sono stati soltanto tre i giocatori del paese sudamericano che hanno vestito la maglia rossoblù: il più famoso è stato il centravanti autore del gol nel play off promozione in serie C

1746
Il gol di Dante Lopez alla Salernitana (Immagine Sky Sport)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

I Guarany nel Genoa hanno avuto poca fortuna, ma sono diventati storici. Cominciamo col primo: Manuel Luis Ortega. Arrivò con Verdeal, giocò in rossoblu due stagioni dal 46 al 48 con poche presenze, poco successo e una sola rete (alla Pro Patria). Diventò famoso solo perchè metteva in testa un baschetto per nascondere le calvizie. Dichiarava 30 anni, ne aveva in realtà 35.

Il secondo rappresenta una stranezza nel calcio. Si chiamava Josè Parodi. Interno ambidestro, venne al Genoa nella stagione 1956-57. Disputò poche partite senza il beneficio di una rete. Ne avrebbe segnate due l’anno seguente ai mondiali di Svezia in quanto titolare del Paraguay. Segnò alla Scozia (vittoria 3-2) e alla Jugostavia, addirittura al grande portiere Beara (finì 3-3).

Ultimo, ma storico, Dante Lopez. Siamo in serie C stagione 2005-2006. L’attaccante paraguaiano segna il gol del pari nell’1-1 di Teramo dove in caso di sconfitta il Genoa non avrebbe goduto di una pool position nei play off. Segna soprattutto il gol della vita nel vittorioso incontro con la Salernitana. Celebre la sua incornata che procurò il 2-1 finale. Si era ai play off. Fatto il suo dovere col Genoa poté raggiungere il suoi connazionali in Germania in tempo per disputare uno spezzone ai mondiali in terra tedesca.

Marco Colla

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.