ESCLUSIVA PG, Arcoleo: «Contro il Cagliari non sarà una partita da ultima spiaggia per il Genoa»

L'ex centrocampista rossoblù: «L’Empoli dovrà affrontare una partita molto complicata contro il Torino, costretto ad attaccare potrebbe esporsi a rischi»

1583
Veloso Pandev Radu
Veloso, Pandev e Radu (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Due partite per raggiungere la salvezza, la prima al Ferraris contro il Cagliari che potrebbe garantire al Genoa la tranquillità. PianetaGenoa1893.net ha contattato l’ex rossoblù Ignazio Arcoleo per commentare le prossime due giornate di Genoa ed Empoli, entrambe costrette a vincere e a guardare agli incroci che presenta il calendario.

Lotta salvezza in 180 minuti. Genoa favorito sull’Empoli?

Vedo il Genoa favorito per il punto di vantaggio e per il calendario più agevole rispetto a quello dei diretti avversari. Naturalmente poi sarà il campo a parlare.

Contro il Cagliari partita da dentro o fuori?

Non credo, anche perché l’Empoli deve affrontare una partita molto complicata contro il Torino. Vincere sarebbe comunque fondamentale per fare un passo decisivo verso l’obiettivo salvezza.

Parte della salvezza passerà anche per il San Paolo (Napoli-Inter) e per ovviamente la gara tra Empoli e Torino. Giusto guardare gli altri campi oppure bisogna pensare solo a battere il Cagliari?

Sapere che l’Empoli dovrà affrontare due avversari di livello in qualche modo può dare ulteriore fiducia al Genoa. I toscani, costretti ad attaccare, potrebbero esporsi a rischi e ripartenze.

Quali potrebbero essere gli uomini chiave a cui il Genoa dovrà aggrapparsi?

I senatori, quelli con maggiore esperienza come Criscito, Pandev e Veloso. Poi ci sono anche Sanabria, Kouamè e Lapadula che potrebbero trovare ulteriori motivazioni per la voglia di rivalsa dopo le recenti critiche.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.