Maurizio Donelli: «Zarate potrebbe essere il giocatore ideale per il Genoa»

Il giornalista genovese Maurizio Donelli, è caporedattore al Corriere della Sera, responsabile della redazione Motori. Ha due grandi passioni: il Genoa (da sempre) e la caccia (da 8 anni). Raggiunto telefonicamente da Pianetagenoa1893, ha naturalmente parlato della sua principale passione, ovvero il Grifone. Con lui abbiamo analizzato l’ultima partita giocata dai rossoblù contro l’Atalanta, la […]

23

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il giornalista genovese Maurizio Donelli, è caporedattore al Corriere della Sera, responsabile della redazione Motori. Ha due grandi passioni: il Genoa (da sempre) e la caccia (da 8 anni). Raggiunto telefonicamente da Pianetagenoa1893, ha naturalmente parlato della sua principale passione, ovvero il Grifone. Con lui abbiamo analizzato l’ultima partita giocata dai rossoblù contro l’Atalanta, la prossima partita contro il Chievo e le ultime notizie di mercato.

Ha notato dei miglioramenti nella partita contro l’Atalanta rispettto alle partite precedenti?

Ci sono stati sensibili miglioramenti, soprattutto utilizzando Borriello punta unica, che credo possa la giusta chiave di lettura soprattutto per le partite in trasferta.

Quindi è d’accordo sulla scelta di lasciare fuori Immobile ed inserire Bertolacci in appoggio a Borriello?

Assolutamente sì, poi proprio la scelta di Bertolacci, che credo sia quello che ci mette più cuore e dinamismo, ma in modo ordinato, anche Seymour è un giocatore dinamico, ma non in maniera così ordinata, poi ho trovato interessante la scelta di far giocare Tozser davanti alla difesa, perchè lì è sicuramente più utile.

Questi 3 punti conquistati contro l’Atalanta, potrebbero essere i 3 punti della svolta?

Sì, peccato solo che arrivino prima di una partita molto delicata contro il Chievo, perchè il Chievo sta affrontando un momento di difficoltà proprio come il Genoa. Se i gialloblù venissero a giocare a Genova la stessa partita che il Genoa ha disputato contro l’Atalanta potrebbero approfittarne per far punti: in più le assenze di Borriello e Moretti possono essere importanti.

Considerate appunto le due assenze importanti di Borriello e Moretti, come potrebbe giocare il Genoa?

Credo che Delneri sia obbligato a tenere Immobile in davanti, ma credo che debba metterlo in condizione di attaccare gli spazi, perchè Immobile non è un giocatore in grado di giocare spalle alla porta. Bisogna dunque manovrare a centrocampo e non facendo partire lanci dalla difesa: dovremmo tornare ad un gioco di tipo gasperiniano, per quanto io non sia una “vedova” di Gasperini, ma il modo migliore per far giocare Immobile, secondo me, è giocare con passaggi filtranti in profondità. Ci mancherebbe io non sono un allenatore e non voglio dare consigli, ma credo che giocare con un centrocampista in più ci dia la possibilità di fare questo. Credo inoltre che Jankovic dovrebbe impegnarsi un po’ di più, perchè sembra una luce di Natale quando è in campo, si illumina e poi subito dopo si spegne, per poi illuminarsi di nuovo.

Parlando di mercato, oltre i nomi già usciti nei giorni scorsi Matuzalem e Floro Flores, oggi si parla di Muriel, di El Kaddouri, cosa ne pensa?

Io spero nell’arrivo di due giocatori soprattutto: Floro Flores perchè è un calciatore che gioca su ogni pallone, che combatte fino alla fine e alla Nord piace e Zarate, perchè nonostante si dica che abbia un carattere non facile, ma non è l’unico, potrebbe essere il giocatore ideale con il gioco di sulle fasce di Delneri. Ho qualche perplessità invece su Matuzalem e poi sicuramente al Genoa serve un regista.

In ogni caso, se posso permettermi, per la ripresa di questa squadra deve giocare un ruolo importante la Nord che deve appoggiare la squadra evitando tensioni, certe situazioni le abbiamo già viste in passato con i vari Scerni, Dalla Costa, Spinelli, ecc. Devo dire però che a differenza di tanti altri presidenti, Preziosi si è sempre esposto in prima persona, non ha mai incolpato altri membri della società per i suoi errori, ma ci ha sempre messo la faccia. Oggi la Nord può essere l’acquisto più importante per questa squadra.

Chi potrebbe essere un regista adatto per il Genoa?

Milanetto… (ride ndr)

Un ritorno alle orgini…

Bè in fondo non abbiamo più avuto un regista come lui, comunque non saprei dare un nome al momento, ma sicuramente serve un giocatore d’esperienza già rodato, non punterei su un giovane.

Luana Ambrico

RIPRODUZIONE DELL’ARTICOLO CONSENTITA SOLO PER ESTRATTO PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE: WWW.PIANETAGENOA1893.NET

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.