GRIFO D’ATTACCO – Il Genoa arriva al derby con più serenità

Pianetagenoa1893.net incontra il direttore Beppe Nuti

83
Genoa Lapadula Piatek Sandro

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il Genoa torna alla vittoria dopo quasi cinquanta giorni: Cagliari ko, come all’andata. A decidere il recupero della ventisettesima giornata lo splendido tiro a giro di Iuri Medeiros, al novantesimo minuto. Parleremo del momento rossoblù con Beppe Nuti, direttore artistico e responsabile dello sport di Antennablu, nella 80ª puntata della rubrica di Pianetagenoa1893.net “Grifo d’Attacco”.

Il Grifone batte il Cagliari e saluta gli ultimi vagoni del treno. «Non è stata una bella partita, sonnolenta nel primo tempo e leggermente più combattuta nella ripresa. Il Genoa ha dato una pronta risposta al pareggio con la Spal, avvenuto in contropiede in una situazione di vantaggio di uomini e punteggio. La posta in palio era alta e le squadre lo hanno percepito. Il Grifone ha commesso solo due sbavature: il palo di Pavoletti e l’ingenuità di Zukanovic in occasione del rigore. Non dimentichiamo che Ballardini non aveva i registi dei reparti, Spolli, Bertolacci e Pandev».

Il Genoa ha scoperto Medeiros? «Mi ha stupito nonostante non abbia ancora capito quale sia il suo ruolo. Ha voglia di fare e può essere una buona spalla per Lapadula. Ho riscontrato delle risposte positive anche da Cofie e Rossettini, autori di una partita senza acuti ma nemmeno senza errori gravi. Meno bene Bessa, da lui mi aspetto di più, Laxalt (paga le tante partite ravvicinate tra Genoa e Uruguay) e Zukanovic. Il fatto di farsi trovare pronti è un fattore positivo».

Finalmente Lapadula! «Ha reagito alle critiche con grande personalità, sono felicissimo per lui. Non ha la tecnica dei grandi 9 ma ha carattere ed è generoso. Lapadula va giudicato dopo averlo visto giocare con continuità. Negli ultimi giorni ha dato delle risposte confortanti, inoltre le parole di fiducia di Ballardini dopo la Spal gli hanno fatto bene. Merita di giocare titolare nel derby con Pandev; attenzione alle possibili sorprese di formazione».

Appunto, il derby: una partita sudamericana per un giocatore dal sangue latino… «Sarà una partita molto interessante dove il Grifone ha un filo in più di tranquillità, in termini di classifica, rispetto alla Sampdoria, tornata in zona Europa e costretta a non sbagliare più. Sarà un match “caliente” in un campionato già definito, e proprio per questo auspico un ritorno alle diciotto squadre. Il Genoa ha la quinta migliore difesa del torneo ed è una squadra lucida e brillante, lo dimostrano i numerosi gol in extremis».

Alessandro Legnazzi, Beppe Nuti

RIPRODUZIONE DELL’ARTICOLO CONSENTITA SOLO PER ESTRATTO PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE: WWW.PIANETAGENOA1893.NET

CLICCA QUI PER LEGGERE IL PRECEDENTE NUMERO DEL GRIFO D’ATTACCO

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.