De Guglielmi: “Che impresa con l’U12 femminile”

Il tecnico della squadra femminile del Genoa si racconta: "Non ci avrei scommesso un centesimo"

163
L'Under 12 femminile del Genoa (da genoacfc.it)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Luca De Guglielmi è un rossoblù mancato: “Fui a un passo da entrare nel settore giovanile, feci un provino a Serra Riccò con mister Maselli. Cercavano un mediano, ero un attaccante“. Complice un brutto infortunio, De Guglielmi non fu selezionato dal Genoa ma il futuro lo ha ripagato a piene mani. Adesso è l’allenatore dell’Under 12 femminile del Genoa vice-campione d’Italia: “La partecipazione alle finali è stata la ciliegina sulla torta. Al termine ci siamo abbracciati e commossi per la sensazione di aver compiuto un’impresa, pensando a come eravamo partiti in estate. Non ci avrei scommesso un centesimo, ma il calcio regala estratti così. Il campo ha detto che la Roma era la più forte. Con Bologna e Verona ce la siamo giocata e anzi abbiamo fatto vedere qualcosina più noi. Tra partite e shoot-out è stata una giostra, il secondo posto un piazzamento inaspettato“.

Per il sito del Genoa, mister De Guglielmi spiega il segreto del successo: “C’è un entusiasmo tale nella squadra che le ragazze vorrebbero rimettersi al lavoro. Sono stato aiutato da uno staff eccezionale, dall’allenatrice Langella ai preparatori Caligaris e Vanini, al medico Biti e alla fisioterapista Chiavacci. Un ringraziamento particolare va al segretario Bignone e alla team manager Calcagno. Senza di loro non saremmo riusciti“. E il futuro resta ancora a tinte rossoblù: “La prossima sarà la mia tredicesima stagione come allenatore di una rappresentanza femminile, ne ho girate parecchie. Per arrivare a certi livelli e soprattutto confermarsi la strada è lunga. Abbiamo dimostrato di essere un gruppo e un gruppo può fare miracoli quando diventa un tutt’uno, anche se le avversarie avevano più esperienza“.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.