Antonelli: “L’Empoli è vicino alle famiglie delle vittime di Genova”

L'ex giocatore rossoblù racconta durante la presentazione al club toscano: "Al Genoa ho trascorso quattro anni bellissimi, ero capitano e sono stato veramente bene"

976
Antonelli durante la presentazione all'Empoli (Foto Pianetaempoli.it)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

“Al Genoa ho trascorso quattro anni bellissimi, ero capitano e sono stato veramente bene”. Nel corso della sua presentazione ufficiale all’Empoli, Luca Antonelli ha ricordato i suoi trascorsi in rossoblù. Il giocatore è addolorato per la tragedia del crollo di ponte Morandi: “Dispiace per quello che è successo a Genova: tutta la squadra è vicina alle famiglie delle vittime” riprende Pianetaempoli.it. Per Antonelli “sicuramente sarà una partita difficile, poiché il Ferraris è uno degli stadi più caldi della serie A. Noi però giocheremo per portare a casa i tre punti”. L’esterno conclude raccontando il suo passaggio dal Milan al club toscano: “Perché ho scelto l’Empoli? Ho fatto una chiacchierata col direttore, ho visto che è una società molto seria e c’è un progetto importante: ho firmato il contratto”.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.