Genoa, corsia di destra intasata: in quattro per una maglia

Rosi, Pedro Pereira, Lazovic, Thomas Rodriguez (e volendo anche Biraschi) sono i terzini destri a disposizione di Ballardini per il girone di ritorno

69
Aleandro Rosi sgomita con Lorenzo Venuti (Benevento) (Foto Paolo Rattini/Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Quattro per un solo posto. Come nel gioco che si faceva da bambini quando si girava attorno alla sedia a tempo di musica e chi restava in piedi veniva eliminato. Al Genoa ci sono quattro, se non cinque, calciatori che si contendono la fascia destra. Che sia il ruolo di laterale di centrocampo o terzino, poco importa: l’importante è giocare. Sicuramente non mancheranno gli stimoli in allenamento ma qualcuno è di troppo e nell’ultima settimana di calciomercato ci saranno degli aggiornamenti ufficiali. Gli incriminati sono Aleandro Rosi, a oggi il titolare, Darko Lazovic, Pedro Pereira, l’ultimo arrivato, e Thomas Rodriguez.

Biraschi può essere considerato il quinto ma la sensazione è che fino al termine del campionato Ballardini lo utilizzerà solo come prima scelta a Izzo. Quattro, quindi. Sono giocatori che nella loro carriera hanno interpretato ogni ruolo lungo la banda laterale del campo: Rosi e Pereira sono terzini, Lazovic nella Stella Rossa faceva addirittura l’ala ‘alla Callejon’, Rodriguez esterno a centrocampo. Ce n’è per tutti ma Ballardini deve compiere delle scelte tenendo il più tecnici e i più funzionali al suo stile di gioco, attuale e futuro.

Thomas Rodriguez è in uscita. Il Genoa vorrebbe conservare il suo cartellino perciò è ipotizzabile una destinazione in prestito per sei o diciotto mesi: da lunedì prossimo ci saranno novità. Rosi e Lazovic possono avere mercato anche durante gli ultimi giorni di mercato. Se l’intento è quello di fare cassa con uno dei due (dopo i 3,5 milioni garantiti dall’uscita di Centurion) il Genoa deve considerare che più passa il tempo e peggio è per le sue richieste, che sicuramente non saranno astronomiche. Rosi è un personaggio positivo dello spogliatoio rossoblù che in campo raggiunge sempre la sufficienza; il primo Lazovic non faceva rimpiangere Ansaldi, poi si è perso tra le nebbie rossoblù. Chi dei quattro riuscirà a conquistare il posto da titolare?

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.