Inzaghi: “Attenzione al Genoa, dobbiamo giocare al massimo”

"Domani abbiamo una partita tosta" spiega il tecnico della Lazio in conferenza stampa

38
Simone Inzaghi, tecnico della Lazio
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

“Domani abbiamo una partita tosta, il Genoa è avversario difficile, servirà una prestazione di livello davanti ai nostri tifosi”. Simone Inzaghi, tecnico della Lazio, in conferenza stampa mette in guardia la sua squadra: non bisognerà prendere sottogamba il Grifone. Inzaghi ha un rapporto particolare con un suo avversario: “Conosco mister Ballardini, mi ha allenato, è un tecnico che prepara bene le partite, anche noi abbiamo studiato a fondo cosa fare in campo”. Ha un ricordo da giocatore con l’allenatore rossoblù: “Ho incontrato Ballardini alla riunione tra allenatori ed arbitri, abbiamo avuto un ottimo rapporto, in quella stagione partimmo bene vincendo la Supercoppa. Conservo un bellissimo ricordo: quando sono stato bene mi aveva anche fatto giocare spesso”.

L’allenatore biancoceleste ha un problema: “Giocare senza Lulic e Milinkovic ci crea qualche imbarazzo: possiamo abbassare Luis Alberto o inserire Murgia”. Il modulo dovrebbe essere il 3-5-1-1 con Immobile punta centrale. E aggiunge: “Lucas Leiva sarà in campo anche domani, pensiamo gara dopo gara, la mia mente è solo al Genoa: al Napoli penseremo dopo la sfida di lunedì sera sperando di avere tutta la rosa a disposizione”.

Su Radu: “E’ stato un mio compagno di squadra, nelle mie prime 7 panchine era infortunato. Lui è innamorato del mondo biancoceleste, in campo dà sempre tutto: tagliare il traguardo delle 300 è bellissimo ma ha ancora tanti anni di carriera davanti a sé”.

Inzaghi conclude: “Felipe Anderson da quando è tornato ha già segnato 3 gol facendo sempre bene, innalza la nostra qualità di squadra: è una delle mie prime scelte in avanti. Ieri ci siamo allenati bene, forse sarà indisponibile Jordao oltre a Di Gennaro”.

 

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.