***ALLERTA METEO ANTICIPATA E AGGIORNATA: SU TUTTE LE ZONE GIALLA DALLE 15 DI OGGI, ARANCIONE DALLE 18 ALLE 14 DI DOMANI***

Arpal ricorda che l’arancione è il grado più elevato di allertamento per i temporali, collegato alla loro limitata estensione areale: i fenomeni possono essere molto intensi e localizzati

1050
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Preceduta dai primi temporali in mattinata è ormai in arrivo sulla Liguria la perturbazione che spazzerà la calura di questa settimana e provocherà rovesci temporaleschi anche forti, grandinate, rinforzo dei venti e, a seguire, un deciso calo delle temperature.

Sulla base delle ultime uscite modellistiche e della situazione in atto, l’ALLERTA METEO PER TEMPORALI, emanata da ARPAL e diffusa dalla PROTEZIONE CIVILE REGIONALE è stata ANTICIPATA e MODIFICATA secondo le seguenti modalità:

ALLERTA GIALLA SU TUTTE LE ZONE ANTICIPATA ALLE ORE 15 di OGGI SABATO 27 LUGLIO; poi, dalle 18 e fino alle 14 DI DOMANI, DOMENICA 28 LUGLIO, ALLERTA ARANCIONE SEMPRE SU TUTTE LE ZONE.

Ricordiamo che l’arancione è il grado più elevato di allertamento per i temporali, collegato alla loro limitata estensione areale: i fenomeni possono essere molto intensi e localizzati.

Caldo e afa stanno, dunque, per lasciare la Liguria, allontanati da piogge e temporali. Ancora la scorsa notte i termometri hanno fatto registrare valori decisamente superiori alla norma: 26.3 a Camogli (Genova), 26.2 a Savona Istituto Nautico, 26.1 a Levanto mentre Genova Centro Funzionale ha segnato 25.2, Imperia Osservatorio Meteo Sismico 23.5, La Spezia 24.1. L’instabilità è in aumento come testimoniano i rovesci temporaleschi anche forti che hanno interessato in particolare il settore centrale della regione ma anche il Levante. Cumulate orarie di 44.4 millimetri a Fiorino, 42 a Mele (20.8 millimetri in 15 minuti, 8.2 in 5 minuti), 35.4 a Urbe Vara Superiore. Notevole l’attività elettrica anche nelle strutture temporalesche in mare in particolare nel centro Levante. Le ultime corse modellistiche indicano un’attività temporalesca possibile anche nel corso del pomeriggio con intensificazione successiva dei fenomeni che porteranno precipitazioni diffuse e persistenti associate a temporali di intensità forte o molto forte, localmente anche persistenti. Saranno possibili anche grandinate, trombe d’aria,  improvvise e sensibili intensificazioni delle raffiche. Questo scenario meteo proseguirà anche nelle prime ore di domani, domenica 28 luglio: per un’attenuazione dei fenomeni bisognerà attendere metà giornata.

Ecco l’avviso meteorologico emesso per la giornata di oggi e per le due successive con i fenomeni previsti e la loro localizzazione:

OGGI, SABATO 27 LUGLIOIl passaggio di una perturbazione determina un aumento delle condizioni di instabilità su tutta la regione, con isolati fenomeni temporaleschi già in mattinata, in progressiva intensificazione ed estensione. Precipitazioni moderate o forti, con quantitativi significativi o localmente elevati. Alta probabilità di rovesci o temporali forti, localmente anche persistenti. Probabili grandinate, trombe d’aria e improvvise marcate intensificazioni delle raffiche di vento. Locale disagio per caldo nelle ore precedenti le precipitazioni.

 

DOMANI, DOMENICA 28 LUGLIONelle prime ore la regione sarà ancora interessata dal passaggio della perturbazione con precipitazioni diffuse a carattere temporalesco. Quantitativi fino ad elevati, intensità localmente forte e alta probabilità di fenomeni temporaleschi forti, anche associati a grandinate, trombe d’aria e locali marcate intensificazioni delle raffiche di vento. Fenomeni in attenuazione da metà giornata. Moto ondoso in intensificazione fino ad agitato al largo nel pomeriggio, molto mosso sotto costa.

 

DOPODOMANI, LUNEDI’ 29 LUGLIO: Non si segnalano fenomeni di rilievo. Moto ondoso in progressivo calo.

Ricordiamo che…i temporali forti sono caratterizzati da precipitazione localmente intensa o molto intensa, tipicamente originata da sistemi convettivi di ridotta estensione spaziale (celle convettive) che si sviluppano in un arco di tempo limitato, spesso di durata inferiore all’ora. I temporali organizzati sono sistemi di celle convettive che formano strutture precipitative più estese o durature del tipico temporale. Tipicamente i temporali sono accompagnati da fulminazioni, talvolta possono essere associati a grandinate e isolate raffiche di vento, più raramente da trombe d’aria. Tali fenomeni possono determinare criticità idrologiche per temporali gialle sui bacini piccoli e medi.

Ricordiamo anche la suddivisione in zone del territorio regionale:

A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa

B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno

C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Valfontanabuona e Valle Sturla

D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida

E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia

La Sala Operativa Regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta.

In caso di eventi intensi, durante l’allerta sarà pubblicato il monitoraggio sul sito www.allertaliguria.gov.it, inviato anche tramite twitter (segui @ARPALiguria).

Sulla pagina www.facebook.com\ArpaLiguria post con immagini, grafici e dati.

In allegato: la cartina con le zone coinvolte nell’allerta, la scansione oraria dell’allerta, la mappa con le fulminazioni nelle ultime sei ore e l’immagine del satellite sul Nord Italia delle ore 12.30.

Andrea Lazzara – Arpal

(Riceviamo e pubblichiamo)

 

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.