(S)Visti da Lontano – Qualcosa è cambiato nel destino del Genoa

La vittoria del Napoli sull’Inter ha regalato, come nel 1982 (gol di Faccenda), speranza e certezza proprio nel momento peggiore: i nerazzurri dovranno battere l’Empoli, concorrente del Grifone per la salvezza, per conquistare un posto in Champions

4820
Federico Santini
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Qualcosa è cambiato. Il vento è cambiato. Dopo una serie abbastanza infinita di eventi e risultati negativi per il Grifone, la sconfitta dell’Inter a Napoli riapre concrete speranze di salvezza del Genoa.

Tutti ricordano come Firenze abbia più volte significato retrocessione per il Vecchio Balordo. Il rigore sbagliato da Sanabria ha ricordato ai più anziani quello sbagliato da Pruzzo nel 1977. E anche i primi due gol dell’Empoli di ieri, un cross sbagliato e un rimpallo che libera un neo – entrato fuori posizione, hanno confermato che la Dea bendata ha voltato le spalle al Genoa.

Ieri sera ho avuto tutt’altri segnali, perché qualcosa è cambiato.

San Paolo e il Napoli hanno regalato, come nel 1982 (gol di Faccenda), speranza e certezza proprio nel momento peggiore.

San Siro e l’Inter ci regaleranno una vittoria che porterà il Biscione in Champions League.

E Fiorentina – Genoa?

Entrambe hanno due strategie a disposizione.

Strategia 1: aggredire per cercare una vittoria che tolga dall’imbarazzo di dover aspettare altrui risultati (un po’ meno vero per il Genoa), esponendosi evidentemente al rischio di perdere, cioè retrocedere.

Strategia 2: accontentarsi di un pareggio che alla Fiorentina garantirebbe la salvezza e al Genoa consentirebbe di salvarsi in caso di sconfitta dell’Empoli.

L’Inter è in grado di soverchiare l’Empoli già nel primo tempo, ben sapendo che la qualificazione Champions per Marotta e i nerazzurri è vitale.

In questo schema è evidente che la strategia win-win è mantenere il pareggio. Per la Fiorentina anche al 90 esimo, per il Genoa sicuramente nei primi 60 minuti, soprattutto in caso di buone notizie da San Siro.

Il vento ieri sera è cambiato.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.