Genoa, arriva Sturaro ma serve anche un difensore

Con l'imminente risoluzione contrattuale di Lisandro Lopez, gli unici stopper restano Romero e Günter

2901
Genoa Günter Gunter Kouamé Romero Genoa
Il tro Günter, Kouamé e Romero dopo la sconfitta con l'Inter (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Stefano Sturaro non è il figliol prodigo di lucana memoria. Innanzitutto perché prodigo nel linguaggio italiano e giuridico non fa riferimento a colui che torna: semmai è l’uomo che non ha misura del denaro. Sturaro è, invece, un ragazzo che ha perso l’orizzonte della propria carriera senza, tuttavia, dimenticare la strada di casa. Per lui il Genoa è come l’abbraccio di una mamma, lo ha dimostrato con il ritorno che potrà dare i suoi primi risultati tra qualche settimana. Ha bisogno di tempo, il matuziano genoano: dovrà seguire scrupolosamente un percorso riabilitativo simile a quello di Thiago Motta. E’ nelle mani di Pilati, Vio e del professor Barbero.

L’ultimo flash dello Sturaro rossoblù risale a Genoa-Fiorentina del gennaio 2015. Fece irruzione durante la conferenza stampa di Gasperini, interrompendolo con un abbraccio sincero. In mano reggeva una borsa del Grifone, lo zaino di pelle sulle spalle: simboli del ragazzo in partenza dal nido del Grifone alla Juventus. Quattro anni dopo effettua il percorso inverso. Non è affatto un ridimensionamento ma la scelta ponderata dopo una lunga riflessione personale. Fallita l’esperienza in Portogallo, a dire il vero mai iniziata, vissuti troppi giorni a Barcellona tra una seduta riabilitativa e l’altra, Sturaro è tornato a casa.

Molte cose sono cambiate, dal 2015 a oggi. La squadra, ad esempio, non è più competitiva per un piazzamento europeo e naviga in una zona pericolosa di classifica. Meglio fare una dozzina di punti entro la primavera e portare il Genoa al sicuro. Rosa alla mano, però, Prandelli ha ancora bisogno di un uomo per reparto: manca il sostituto di Piatek e il rimpiazzo di Lisandro Lopez (risoluzione contrattuale in corso, destinazione Boca Juniors). Al Grifone serve quindi un difensore perché gli unici stopper di ruolo sono Romero e Günter: Criscito e Zukanovic sono adattati, se giocheranno nuovamente al centro.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.