GAZZETTA DELLO SPORT – Incassi mancati allo stadio, il Genoa può perdere tra 1 e 2 milioni

Il quotidiano stima una perdita complessiva di 100 milioni per i club di serie A dovuta alle porte chiuse. C'è il problema degli abbonati

599
La Gradinata Nord (Foto Genoa cfc Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

La perdita del Genoa al botteghino è stimata tra 1 e 2 milioni di euro, come riporta stamane un’inchiesta della Gazzetta dello Sport. Il Grifone è in compagnia di Fiorentina, Cagliari, Brescia e Bologna che viaggiano su quest’ordine di mancati incassi a causa delle porte chiuse agli stadi stabilite per il Coronavirus. Sul podio di questa poco invidiabile graduatoria ci sono Juventus (15-25 milioni), Inter (10-18), Milan (8-12): la stima complessiva è di 100 milioni per la serie A. C’è il problema dei rimborsi agli abbonati, che sono in totale 350mila: per ora i club si stanno muovendo senza una linea comune. Il quotidiano spiega che non è escluso un intervento legislativo che obblighi a rimborsare le quote delle gare non godute dai tifosi, sotto forma di voucher estendendo al calcio ciò che accade nei settori dell’intrattenimento e del tempo libero.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.