Giovanni Porcella – Ecco perché ora Preziosi potrebbe aver deciso di non vendere più il Genoa

Il gruppo Artsana pronto ad entrare in Prenatal e nel gruppo del presidente

50
Il presidente Enrico Preziosi (da genoacfc.it)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Da settimane il presidente del Genoa Enrico Preziosi ha manifestato chiaramente la sua intenzione di vendere, anche in fretta, parte delle azioni o tutto il pacchetto rossoblù. In questo senso la richiesta di riavere il 25 per cento delle azioni della Fondazione va in quella direzione.

Mercoledì però il presidente del Grifone ha tenuto più di uno spiraglio aperto per una sua prosecuzione in rossoblù: “Aspetto un mese, poi se non ci sarà un interlocutore serio andrò avanti come ho sempre fatto”. Non a caso ha confermato Juric e ha parlato di ricapitalizzazione.

Infatti una sua uscita di scena sembra più lontana visto che – come spiega in un articolo Milano Finanza – il gruppo Artsana ha presentato un’offerta per l’acquisto della partecipante del 50 per cento della Giochi Preziosi nella joint venture Prenatal Retail Group.

Cosa ci azzecca col Genoa? Semplice: Preziosi stava cercando il capitale per liquidare il socio cinese in Prenatal e visto che Artsana di Bonomi tergiversava gli era stato consigliato, a dir poco, di vendere proprio il club piu’ antico d’Italia. Ma con questa novità il proprietario del Genoa potrebbe proseguire nel calcio, a patto che non voglia davvero uscire dal calcio.

Giovanni Porcella – Tratto da Primocanale.it

CLICCA QUI PER COMMENTARE L’ARTICOLO SU PRIMOCANALE.IT

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.