Il Genoa Club Adriatico fondato da quattro amici al bar

Come nella canzone di Gino Paoli: Fabrizio Utili, Alessandro Chiaudani, Roberto Busanelli e Maurizio Festa hanno ideato un nuovo sodalizio a Pescara

137
I fondatori del Genoa Club Adriatico. A sinistra il tesoriere Roberto Busanelli (in primo piano) e Maurizio Festa segretario generale. A destra il vice presidente Alessandro Chiudani (in primo piano) e il presidente Fabrizio Utili
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

“Eravamo quattro amici al bar” cantava Gino Paoli. Non è stato proprio un bar la sede dove si sono riuniti quattro amici genovesi e tifosi genoani, ma un ristorante di Pescara. Durante lo scorso agosto Fabrizio Utili assieme ai suoi compagni di tifo hanno ideato il Genoa Club Adriatico: la rubrica “Viaggio nei club” di Pianetagenoa1893.net ha voluto conoscere i “papà” della neonata creatura dell’universo rossoblù. “Ci siamo riuniti – racconta Utili, presidente del nuovo sodalizio – perché mancava una realtà genoana in Abruzzo. Siamo tutti genovesi e amiamo in modo viscerale il Grifone. Abbiamo redatto l’atto di costituzione del club il 21 settembre scorso durante Genoa-Napoli, davanti a ottimi piatti di specialità abruzzesi. In seguito, abbiamo inviato la documentazione necessaria all’Acg e siamo in attesa dell’affiliazione”. La famiglia dei Grifoni conta dunque un nuovo componente in più.

I fondatori delClub Adriatico durante Genoa-Napoli
I fondatori del Club Adriatico durante Genoa-Napoli

Ma qual è l’identikit dei quattro amici? “Io lavoro nel settore alimentare – prosegue Utili – e mi trovo molto spesso in Abruzzo per motivi professionali. Sono nato ad Oregina e sono genoano sin da piccolo: la mia famiglia è tutta genoana. Roberto Busanelli è un ex responsabile commerciale che vive dal 1978 in Abruzzo. Maurizio Festa lavora nel ramo dell’elettronica: ha sposato una ragazza di Pescara e si sono trasferiti laggiù. Alessandro Chiaudani è universitario presso l’Università di Pescara”. Nella riunione costitutiva è stato nominato anche un addetto alle trasferte: Enrico Pozzi. A breve ci sarà un altro incontro con cui saranno stabilite le altre cariche. La sede sarà scelta nelle prossime settimane a Pescara.

In futuro il club si doterà di un sito: per ora c’è soltanto una pagina Facebook “che in pochi giorni ha già ottenuto oltre 200 amicizie, non solo di genoani, ma anche di tifosi di altre squadre e non solo gemellati come quelli del Napoli” prosegue il presidente.

Il settimo posto occupato dal Grifone ha scatenato l’entusiasmo anche nel nuovo club. “Sono rimasto piacevolmente sorpreso Juric – spiega Utili – ha un gioco molto vibrante e aggressivo che mi ha impressionato mollto. Non conoscevo il tecnico, se non per la sua impresa di portare il Crotone in serie A: noto che è molto preparato e sa affrontare la serie A con grande autorità. La società ha indovinato la campagna acquisti: Simeone è davvero un buon centravanti. Credo che la squadra possa disputare un campionato sereno, senza problemi per la salvezza: poi eventualmente si potrà fare un pensierino per l’Europa League”.

Non solo balón e Zena nel programma dei padri fondatori del Genoa Club Adriatico, ma anche momenti conviviali: “Tra pochi giorni – conclude il presidente – saremo a cena in un ristorante che ci preparerà piatti tipici genovesi, come le trofie al pesto, e quelli abruzzesi, come gli arrosticini”.

SCHEDA GENOA CLUB ADRIATICO

Presidente: Fabrizio Utili

Vice presidente: Alessandro Chiaudani

Tesoriere: Roberto Busanelli

Segretario generale: Maurizio Festa

Pagina Facebook (clicca qui)

CONTATTI

Cellulare 3926843423

Email genoaclubadriatico@gmail.com

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.