Genoa Club Amt: tranvieri sempre presenti per il Grifone

Il Genoa Club Amt nasce il 13 ottobre 1988 quando 50 dipendenti dell’azienda di trasporto pubblico genovese, uniti dallo stesso amore per il Grifone, si ritrovano presso la sala Matteotti di via Bobbio e decidono di dare un nome a questa passione. L’iniziativa riscuote subito un enorme successo tra gli oltre 3000 dipendenti, tanto che in […]

178

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il Genoa Club Amt nasce il 13 ottobre 1988 quando 50 dipendenti dell’azienda di trasporto pubblico genovese, uniti dallo stesso amore per il Grifone, si ritrovano presso la sala Matteotti di via Bobbio e decidono di dare un nome a questa passione. L’iniziativa riscuote subito un enorme successo tra gli oltre 3000 dipendenti, tanto che in pochissimi mesi si possono già contare 500 soci.

Il club in origine viene ospitato da una ditta; succesivamente si sposta in alcuni locali messi a disposizione dal “Little Club Genoa 1959” (club più antico d’Italia), fino a trovare la sua collocazione, nell’attuale sede di Via Cervignano. Il luogo non fu scelto a caso, poiché è abbastanza vicino allo stadio Luigi Ferraris, l’impianto che il popolo rossoblù considera da sempre la propria casa.

Il club continua a crescere e tra le sue fila non vi sono più solo dipendenti dell’azienda, ma tanti genoani che trovano in questa associazione un punto di riferimento sicuro ed efficiente per le trasferte, le altre attività riguardanti il mondo Genoa oppure altre iniziative anche extracalcistiche.

Attualmente il Club, affiliato all’Acg, conta 700 soci e continua a vivere,anche grazie ad un gruppo consolidato di “dirigenti-amici” che, cosi come l’intero popolo genoano, non si sono fatti demoralizzare. Anzi, hanno raccolto nuove energie dalle varie vicessitudini capitate al Genoa in questi ultimi anni, in particolare quelle dell’ormai tristemente nota estate del 2005. 

Oltre alla passione per i colori rossoblù, il Club Amt opera anche nel sociale: dal 1991 partecipa al progetto di adozione di bambini a distanza in Brasile, oltre che intervenire attivamente in tutte le iniziative promosse dall’Associazione Club Genoani in quest’ambito.

Il 1° Maggio organizzeranno una gita sul lago di Como, alle quali ne seguono altre durante tutto l’anno, come la ormai “classica” quattro giorni, a settembre, all’Oktober Fest di Monaco di Baviera.

Il loro motto? «Sempre presenti e pronti a sfogare la nostra passione per il Grifone, con la consueta gioia nel ritrovarsi insieme in occasione delle partite casalinghe e in trasferta, per non smettere mai di gridare: Forza Genoa!».

Anche a loro come di consueto abbiamo chiesto le opinioni sull’attuale momento della squadra, ci ha risposto Stefano Campanella, adetto alle relazioni esterne del club: «Il cambio di allenatore è stata una delle poche cose giuste fatte ultimamente dalla società. Ballardini è l’uomo giusto: è un allenatore perfetto per il Genoa, l’errore è stato fatto non rinnovandogli il contratto nell’estate 2011 e prendendo Malesani. La squadra sembra ora più solida e i nuovi innesti, per ora, stanno dando l’apporto giusto alla causa». Sulla possibilità di salvezza del Grifone risponde: «La mentalità e il gioco dimostrato nelle ultime partite fanno guardare con più fiducia al futuro e alla conquista della salvezza che a nostro giudizio è alla portata del Genoa».

Luana Ambrico

RIPRODUZIONE DELL’ARTICOLO CONSENTITA SOLO PER ESTRATTO PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE: WWW.PIANETAGENOA1893.NET

Scheda Genoa Club Amt:

Sede: Via Cervignano 26r 16142 Genova (Ge)

Presidente: Marco Fornaciari

Vice Presidente: Mauro Canedoli

Segretario: Claudio Amoroso

Tesoriere: Piero Piccardo

Indirizzo mail: info@genoaclubamt.it

Sito Internet: www.genoaclubamt.it

Numero di telefono: 349.21.86.340

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.