Lino Marmorato – Nazionale semplice o col filtro?

L'opinione sull'Under 21 all'Europeo del giornalista di Radio Nostalgia

78

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Calma e gesso. Ha ragione Di Biagio: per avere i titoloni bisogna solo vincere, perché se perdi scali subito in quarta pagina. I titoli di domenica scorsa sull’Under 21 dopo la vittoria sulla Germania furono:

  • Gazzetta dello Sport: “Che cuore ragazzi
  • Corriere dello Sport: “Bernardeschi firma l’Impresa
  • Tuttosport: “Baby Boom

Sono titoli che dimostrano che il calcio italiano o sta sull’altare o si ritrova nella polvere: non ci sono vie di mezzo. Ora si mantenga la calma: l’Italia Under 21 ha battuto la Germania su un errore colossale della difesa dei panzer, fisico di quercia e cervello di ghianda, e si è ritrovata in semifinale un po’ perché la Danimarca ha battuto la Repubblica Ceca – che si è dimostrata cieca come contro l’Italia – e un po’ perché i germanici hanno fatto melina per i 20’ finali pur essendo in svantaggio di uno a zero: una chicca da libri del calcio futuro. Avessero attaccato, su ogni pallone inattivo Rugani e compagnia avrebbero tremato.

Si è fatto questo preambolo non per sminuire il raggiungimento della semifinale, ma per mettere in preventivo i titoli di domani se gli azzurrini dovessero perdere contro la Spagna. Quegli azzurrini che, cambiando notevolmente lo scenario del 2013, giocano tutti in Serie A e il cui valore di calciomercato è da Paperopoli, per la gioia dei procuratori…CLICCA QUI PER LEGGERE E COMMMENTARE TUTTO L’ARTICOLO SU BUONCALCIOATUTTI.IT

Lino Marmorato – Tratto da Buoncalcioatutti.it

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.