Portuali Voltri: il Genoa sfonda le porte chiuse di San Siro

In questo genere di partite si esaltano i giocatori di carattere, ed il Grifone del girone di ritorno ne ha tanti: in primis Biraschi

862

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il campionato di Serie A è ripartito da dove si era interrotto a causa della propagazione de Corona Virus, riproponendo Milan-Genoa nonostante il rischio concreto dell’ultima ora di dover nuovamente rinviare tutto il ventiseiesimo turno di Campionato.

Nonostante un balletto eterno fatto di annullamento e riproposizione, di Decreto Legge e stop via Social, a dimostrazione che il nostro cosiddetto “Sistema Paese” è in grandissimo affanno in ogni settore (compreso quello dello sport), alle 15 di domenica 5 marzo Milan-Genoa si è finalmente giocata in un Meazza deserto perché “a porte chiuse”, ed i ragazzi di Nicola l’hanno vinta facendo una partita molto attenta in fase difensiva e sorprendendo i rossoneri grazie all’ottima interpretazione di gara soprattutto degli attaccanti e dei centrocampisti del Grifone.

Infatti Sanabria (in forma strepitosa) e Pandev non hanno mai dato riferimenti di gioco alla 4 difensiva rossonera che nel primo tempo è stata trafitta dalle incursioni dei mediani rossoblu, che si sganciavano continuamente in avanti e si infilavano negli spazi creati dalle nostre due punte.

La ripresa, complici le uscite per affaticamento di Schöne e Behrami, è stata di maggiore sofferenza per i ragazzi di Nicola, che si son concentrati quasi esclusivamente nel non far entrare in area Ibrahimovic e compagni più che tentare di prendere ancora in controtempo la difesa rossonera.

In questo genere di partite si esaltano i giocatori di carattere, ed il Genoa del girone di ritorno ne ha tanti: in primis Biraschi, che seppure schierato fuori ruolo come esterno della 5 è stato il trascinatore della squadra: il difensore romano ha sovrastato sia Theo Hernandez che Repic in fase difensiva ed ha accompagnato il gioco offensivo della squadra.
Ma anche Perin ha sbrogliato con sicurezza diverse palle velenose, mentre Masiello e Soumaro hanno costretto sua Maestà Zlatan a girare lontano dall’area rossoblu.

Infine una nota di merito per Cassata e Sanabria, giocatori letteralmente trasformati dalla “Cura Nicola”.
Prima dell’arrivo del nostro allenatore entrambi i giocatori sembravano due ragazzi insicuri e fragili, mentre ora sono diventati i punti di forza del Grifone: la vittoria a Milano ha la firma di entrambi i giocatori.

Dobbiamo davvero ringraziare Davide Nicola per il lavoro che sta facendo al timone del Genoa, squadra che non ha più paura di nessun avversario e che sta facendo molti punti anche nelle partite più proibitive.
Nonostante le tante vittorie conquistate nelle ultime gare il Grifone però non ha ancora abbandonato la zona retrocessione, ma ha comunque rimesso in discussione i campionati di Torino ed Udinese oltre ad aver agganciato il Lecce e la Sampdoria.

Cosa succederà ora in questa stagione surreale fatta di blocchi e rinvii, ripartenze e nuovi fermi?

Il nostro Paese sta attraversando una forte crisi di sistema, dove le Autorità alternano parole fiduciose ad atti emergenziali, gli Esperti in campo sanitario non tengono posizioni univoche, le persone reagiscono istintivamente ed egoisticamente, gli interessi economici sembrano dividere ulteriormente il Paese.

In un momento così duro e difficile per l’Italia il Calcio è uno strumento di distrazione necessario per potersi allontanare per qualche ora i pensieri cupi e le preoccupazioni.
Ovviamente rispetto al mondo del pallone sono più importanti altri settori sociali ed economici, ma così come nella sanità, nella logistica e nel commercio stiamo andando avanti nonostante i rischi e le paure, penso che il ventilato sciopero dei calciatori sarebbe offensivo nei confronti di chi invece sta facendo più del dovuto per non far crollare il nostro Paese.

E voi cosa ne pensate?
Commentate qui sotto, fateci conoscere il vostro parere!
Alè Genoa!

Andrea Moresi – Genoa Club Portuali Voltri

🔴🔵

Se vi piace ciò che facciamo suggerite ai vostri amici di seguirci e di rimanere sempre aggiornati mettendo il classico Like sulla nostra pagina, raggiungibile su
http://www.facebook.com/gcportualivoltri

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.