Il Genoa Club San Fruttuoso ricorda Ermanno Cristin

Il presidente Marco Postiglione ricorda un torneo amatoriale del 1986 al campo di Casanova di Sant'Olcese quando giocò contro il bisontino blucerchiato

443
Ermanno Cristin (Foto Samp tv)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

La principale attività del Club dalla metà degli anni ’70 fino ai primi anni ’90 era l’organizzazione di tornei di calcio a 7 cui partecipavano squadre di ragazzi d’ogni passione calcistica. I primi tornei si giocarono alla Madonna del Monte a San Fruttuoso, poi a San Desiderio al mitico “pollaio” oggi trasformato in campo da tennis e poi, fu il periodo più bello, al campo di Casanova di Sant’Olcese dall’indimenticabile Don Giuseppe Anselmo.
Più che tornei erano veri e propri campionati a 9 ed anche 10 squadre con gironi di andata e ritorno e si svolgevano il sabato pomeriggio da settembre a giugno. Le squadre dovevano avere uniforme divisa di gioco. Da regolamento si potevano utilizzare maglie d’ogni squadra o combinazione cromatica tranne una …
Al torneo del 1986, però, gli amici del Real Bar c’informarono che con loro avrebbe giocato Ermanno Cristin, il Bisontino, e chiesero permesso di utilizzare l’unica maglia vietata dal Regolamento. Il Consiglio del Club non ebbe dubbio alcuno ed il Real Bar giocò il torneo con le maglie blucerchiate.
Il derby col San Fruttuoso A in maglia rossoblu terminò in pareggio ed io dovetti, si fa per dire, marcare Ermanno.
Ermanno Cristin giocò tutto il girone di andata e non poté oltre perché andò ad allenare il Roccella Jonica.
Il Genoa Club San Fruttuoso partecipa il dolore di familiari, amici e sportivi nel ricordo di Ermanno Cristin che giocò al Calcio col sorriso sul nostro campo in terra battuta a Casanova.
Ciao Ermanno.

Marco Postiglione – Genoa Club San Fruttuoso

Ermanno_Cristin (Foto da Wikipedia)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.