Il Genoa Club Lanterna Rossoblù scrive alla Lega di A: “Oggi e domani giornate dedicate al dolore e al pensiero di chi non è più con noi”

Riceviamo e pubblichiamo questa lettera del sodalizio rossoblù che invita il mondo del calcio a bloccare la prima giornata di campionato

899
Spett.le Lega calcio,
Siamo rimasti spiacevolmente sorpresi dalla Vostra decisione di rinviare soltanto le due partite che vedono coinvolte le squadre genovesi. Quella accaduta, è una tragedia Nazionale, che ha colpito direttamente molte persone che sono morte in quel tragico crollo, persone provenienti da tutto il Paese ed anche alcuni stranieri, c’era chi andava in vacanza, chi al lavoro, ognuno con la sua vita, i suoi sogni, le sue aspettative; tutto distrutto in pochi secondi. Forse in questo caso, era meglio mettere da parte le solite logiche legate agli interessi economici, forse in questo caso era meglio fermarsi, tutti, per pregare, riflettere, meditare su quanto accaduto. Su quel maledetto ponte, poteva esserci ognuno di noi, il destino è una lotteria che decide forse a caso o magari con un disegno ben preciso, non lo sappiamo e non lo sapremo mai.
Noi del Genoa Club “Lanterna Rossoblù Genova Sampierdarena” siamo dell’idea che sabato e domenica saranno giornate dedicate al dolore ed al pensiero di chi non è più tra noi, ma crediamo che questi nostri sentimenti debbano essere condivisi in tutta Italia e non solo nella nostra splendida e martoriata Genova. Forse siete ancora in tempo a fare un gesto coraggioso e giusto, a mettere da parte i regolamenti e a ragionare con il cuore, noi lo speriamo vivamente.
Orietta Gardella
Presidente Genoa Club Lanterna Rossoblù Genova Sampierdarena
Nicola Leugio – Addetto stampa
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.