Il Genoa Club Imperia: “Presidente ha spento la passione tra i tifosi, siamo costretti a sospendere il pullman per il Ferraris”

Il sodalizio rossoblù del Ponente comunica la decisione in una lettera aperta ad Enrico Preziosi: un servizio che era in vigore da 12 anni

39
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Riceviamo e pubblichiamo questo comunicato stampa del Genoa Club Imperia

Il Genoa Club Imperia ha il vanto di essere tra i più longevi e attivi club rimasti nel panorama nazionale.

La nostra primaria attività è sempre stata quella di portare sostenitori ROSSOBLU sugli spalti del Ferraris strappandoli alle televisioni, unendo generazioni di genoani con i capelli bianchi a giovani leve desiderose di appassionarsi alla storia del GRIFONE.

Questo con la preziosa opera di un gruppo di volontari fino ad oggi ci è riuscito con discreti risultati, accompagnando tutta la sua permanenza alla dirigenza dal suo insediamento, attraversando tutte le categorie, scontando i limiti della distanza che ci separa dal capoluogo e subendo decisioni burocratiche penalizzanti da parte della società che pensa che i genoani esistano solo a Genova.

Oggi la sua politica messa in atto ha portato al risultato più nefasto per una Azienda, oggi per la prima volta dopo 12 anni consecutivi (turni infrasettimanali compresi) siamo costretti a sospendere il servizio di autobus che accompagnava i sostenitori dell’estremo Ponente allo stadio per mancanza di adesioni.

Vorremmo ricordarle che il valore della sua Società se ancora non lo avesse capito, non è il parco giocatori, ma bensì la “clientela” che decide di spendere denari per acquistare il “prodotto” che lei mette sul mercato, il valore della Società Genoa CFC è il popolo di tifosi a cui non interessa la categoria dove gioca, ma interessa che le maglie alla fine della partita siano sudate.

Il fallimento della sua azione non è nei risultati sportivi, ma nell’aver fatto spegnere la passione anche ad un solo tifoso Genoano.

Cordiali saluti

Il presidente

Fabrizio Ioanna

 

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.