Genoa Club Portuali Voltri: «Non date a Thiago le colpe di Preziosi»

I tifosi rossoblù scrivono: «I fischi rabbiosi del dopo partita sono comprensibili, ma le “botte di incompetenza” che son piovute addosso al tecnico sono inaccettabili»

1566
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

La sconfitta di domenica contro l’Udinese ha scatenato la rabbia da frustrazione di gran parte del popolo Genoano. «»
Ma la rabbia (che era più che giustificata per il deludente risultato) purtroppo è stata pesantemente rivolta verso il nuovo allenatore anziché verso chi lo ha chiamato al Genoa.

Non è colpa di Thiago se il presidente del Genoa, dopo il fallimentare lavoro di Andreazzoli, ha pensato di volere un Genoa ancora in grado di fare un calcio spettacolare anziché puntare su un allenatore come Ballardini al fine di conservare la massima categoria fin da subito.

Chi scrive questo post considera pesanti ed offensivi i toni e le parole usate dall’ambiente (soprattutto dalla stampa) per giudicare il nostro attuale allenatore: i fischi rabbiosi del dopo partita sono comprensibili, ma le “botte di incompetenza” che son piovute addosso a Thiago Motta sono inaccettabili.

Il nostro attuale Mister ha avuto una carriera di grande eccellenza come calciatore, ha vinto tutti i titoli principali nei club dove ha giocato ed ha smesso di calciare il pallone nella squadra che è tra le cinque più ricche ed importanti d’Europa.

Chi lo ha accusato di incompetenza perché Motta ha allenato solo le giovanili del Paris Saint Germain (i cui ragazzi esprimono comunque oggi un calcio di altissimo livello anche nella nazionale francese di categoria) dimentica le esperienze che Thiago si è fatto in trenta anni in giro nei club migliori e con gli allenatori più bravi.

Chi è allora davvero incompetente?
Chi lo insulta lo sa che Guardiola ha giocato contro l’Atalanta in Champions con due centrocampisti nella difesa a quattro e magari non accetta che Radovanovic nel Genoa faccia il centrale di difesa contro Brescia (per 45 minuti, con una vittoria) e Udinese (per 15 minuti, con una sconfitta)!

Il calcio moderno è cambiato, e non è di facile comprensione.
Il popolo Genoano non ne può più di vivere le partite con grande sofferenze, ma non ha senso incolpare Thiago Motta quando invece il responsabile dello sfacelo rossoblu è sempre e solo Enrico Preziosi!

Chiunque di noi avrebbe chiamato Ballardini in sostituzione di Andreazzoli, invece Preziosi ha sfidato per l’ennesima volta il destino ed il volere popolare ed ha azzardato scegliendo un allenatore iper-moderno.

Nel giorno in cui ricordiamo il grande Gianluca Signorini, esempio limpido di grande Genoanità ed attaccamento alla maglia rossoblu, cerchiamo di non esagerare negli sfoghi, inquadriamo bene la situazione e diamo le responsabilità a chi fa le scelte principali, ed infine sosteniamo chi lavora, gioca o allena il Vecchio Balordo!

E voi cosa ne pensate?
Commentate qui sotto, fateci conoscere il vostro parere!

Andrea Moresi – Genoa Club Portuali Voltri

(Riceviamo e pubblichiamo)

🔴🔵

Se vi piace ciò che facciamo suggerite ai vostri amici di seguirci e di rimanere sempre aggiornati mettendo il classico Like sulla nostra pagina, raggiungibile su
http://www.facebook.com/gcportualivoltri

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.