Genoa Club Portuali Voltri: le colpe non sono di Thiago Motta

ci sono alcuni calciatori rossoblù che stanno deludendo molto, a prescindere dal modulo di gioco o dal mister: vero Sanabria, Pinamonti, Saponara, Radovanovic, Lerager?

2333
Thiago Motta Genoa
Le indicazioni di Thiago Motta (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

L’Udinese espugna il Ferraris facendo il minimo indispensabile contro un Genoa che palleggia bene solo fino al gol del vantaggio, ma che poi non sa gestire il risultato e regala la partita ai friulani.

Oggi il bel ThiagoGenoa è durato solo venti minuti, ovvero il tempo che è bastato a Pandev per concludere in rete una bellissima azione nata dal fraseggio elegante che vuole Thiago Motta.
Dopo il vantaggio rossoblu i friulani hanno reagito con veemenza dal punto di vista fisico, e così il Genoa è rimasto travolto dal peso dei muscoli avversari.

Il nostro nuovo allenatore ha pensato di schierare Agudelo in mediana per cercare di dare più tecnica al nostro centrocampo e di avere la meglio della grande forza fisica dei friulani, ma il giovane centrocampista colombiano in posizione arretrata non ha portato acqua al mulino rossoblu.

A differenza dell’Udinese che ha in Okaka un buon perno offensivo che sa tenere palla e far alzare la squadra, il centravanti del Genoa invece è Pinamonti, giocatore che non riesce fare da “muro” utile agli scambi in velocità tra le nostre mezze punte e che continua a deludere sia fisicamente che tecnicamente.

Non riuscendo ad infilzare una difesa colabrodo come era stata nelle ultime due partite quella comandata dal buon portiere argentino Musso, e vedendo che l’Udinese prima prendeva il controllo della partita, poi pareggiava ed infine continuava a costruire buone palle-gol, Thiago Motta attraverso i cambi dalla panchina decideva così di aumentare il tasso tecnico del Genoa per ribattere alla fisicità friulana.
Ma stavolta le sue sostituzioni non hanno avuto un buon esito: non tanto il cambio di Barreca per Andersen (che comunque ha spinto più del danese), quanto piuttosto l’ingresso del centrocampista Radovanovic per Romero al centro della difesa e quello di Sanabria per Saponara dietro alle punte non hanno reso quanto il nostro allenatore si aspettava.
Il centrocampista croato ha messo grinta e buona volontà, ma purtroppo anche troppa confusione, mentre invece il paraguyano ha dimostrato per l’ennesima volta di avere pochissima combattività e poco spirito di sacrificio.

Il Grifone tornava sì a fare pressione ai friulani, ma in modo sterile.
Tant’è che verso il termine della partita i bianconeri sono riusciti passare in vantaggio e a raddoppiare le distanze approfittando delle incisioni e del poco equilibrio della nostra squadra.

Ma oggi a far perdere la partita al Grifone sono stati davvero i cambi sbagliati di Thiago Motta oppure sono state maggiori le colpe e gli errori tecnici dei nostri giocatori?
La stampa e l’ambiente cominciano già a criticare le idee rivoluzionarie del nostro giovane allenatore, ma a mio parere ci sono alcuni calciatori rossoblù che stanno deludendo molto, a prescindere dal modulo di gioco o dal Mister che siede in panchina: e sono proprio questi calciatori ad avere molte più responsabilità per l’attuale classifica piuttosto di quelle del vecchio e del nuovo allenatore.
Vero Sanabria, Pinamonti, Saponara, Radovanovic, Lerager?

PS: qualcuno ha notizie di Davide Biraschi? Perché questo ottimo difensore che pareva destinato alla nazionale azzurra da troppo tempo si vede passare davanti difensori di ogni nazione e centrocampisti travestiti da stopper?

E voi cosa ne pensate?
Commentate qui sotto, fateci conoscere il vostro parere!

Andrea Moresi – Genoa Club Portuali Voltri

🔴🔵

Se vi piace ciò che facciamo suggerite ai vostri amici di seguirci e di rimanere sempre aggiornati mettendo il classico Like sulla nostra pagina, raggiungibile su
http://www.facebook.com/gcportualivoltri

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.