Genoa Club Portuali Voltri: alla fiera degli errori, vince chi ne ha commessi di meno

𝘋𝘶𝘦 𝘮𝘪𝘯𝘶𝘵𝘪 𝘥𝘪 𝘯𝘰𝘴𝘵𝘳𝘦 𝘢𝘮𝘯𝘦𝘴𝘪𝘦 𝘧𝘢𝘯𝘯𝘰 𝘷𝘪𝘯𝘤𝘦𝘳𝘦 𝘶𝘯 𝘔𝘪𝘭𝘢𝘯 𝘪𝘯 𝘤𝘳𝘪𝘴𝘪, 𝘤𝘩𝘦 𝘤𝘰𝘴ì 𝘴𝘢𝘭𝘷𝘢 𝘭𝘢 𝘱𝘢𝘯𝘤𝘩𝘪𝘯𝘢 𝘥𝘪 𝘎𝘪𝘢𝘮𝘱𝘢𝘰𝘭𝘰

843
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

È stata una vera Fiera degli Errori, dove tutti gli episodi fondamentali sono stati caratterizzati dagli errori tecnici dei giocatori di entrambe le squadre: Reina, Radu, Biraschi, Calabria e Schöne con le loro gravi incertezze hanno causato gollonzi, espulsioni, rigori.
Ma a spostare la bilancia dalla parte rossonera è stato il penalty sbagliato nel recupero dalla nostra stella danese.

Il Genoa però, errori a parte, non ha meritato la sconfitta!
Il primo tempo è stato tutto di marca rossoblu ed è stato un vero delitto, dopo il gol del nostro vantaggio, non essere riusciti a raddoppiare approfittando di un avversario letteralmente alle corde.

Nella ripresa due minuti di nostra follia difensiva hanno regalato al Milan pareggio, superiorità numerica e gol del sorpasso.
Ma il Grifone ha sbandato solo per altri pochi minuti perché dopo un quarto d’ora ha ripreso in mano le redini del gioco anche se in inferiorità numerica, pareggiata solo nel finale di gara per una grande ingenuità di Calabria.
Ma il Vecchio Balordo non è fortunato: le palle gol non sono state molte ma la pressione è stata forte e continua, fino al punto di riuscire nei minuti di recupero a guadagnarsi un rigore sotto la Nord fallito però da Schöne, che era fisicamente sfinito ed aveva già dato dimostrazione poco prima di non riuscire più a dare direzione al suo tiro sparando nella nord un calcio di punizione: perché il rigore non l’ha tirato il fresco ed esperto Pandev?

Errori su errori in una lunga sequenza, ma quelli commessi dai nostri sono stati (ahinoi!) di più.
D’altronde alla vigilia Genoa-Milan era la gara delle paure, la partita che sarebbe costata la panchina all’allenatore della squadra sconfitta, e con queste premesse la lucidità tende a mancare e gli errori diventano una inevitabile conseguenza.

Ma che colpa ha però Andreazzoli se la nostra difesa ha fatto errori individuali da terza serie, se i giudici di campo ti tolgono un uomo quando stai perdendo, se il tuo campione sbaglia un rigore al novantesimo?
È vero che Andreazzoli avrebbe potuto anticipare i cambi, ma bisogna tenere in considerazione il fatto che il Genoa ha giocato una bella partita, orgogliosa e ben preparata, ha persino giocato bene non solo in parità numerica ma anche con un uomo in meno.

Ma nel calcio contano i risultati ed i numeri: quelli della classifica e dei gol subiti sono impietosi e sicuramente di qualcuno ci saranno delle responsabilità.
Andreazzoli ha le sue, ma non sono quelle principali, e la pausa del campionato potrebbe essere davvero utile all’allenatore (se sarà ancora lui o se sarà un altro) per ricucire i pezzi.

E voi cosa ne pensate?
Commentate qui sotto, fateci conoscere il vostro parere!

Forza Genoa!

𝘼𝙣𝙙𝙧𝙚𝙖 𝙈𝙤𝙧𝙚𝙨𝙞 – Genoa Club Portuali Voltri

🔴🔵

Se vi piace ciò che facciamo suggerite ai vostri amici di seguirci e di rimanere sempre aggiornati mettendo il classico Like sulla nostra pagina, raggiungibile su
http://www.facebook.com/gcportualivoltri

 

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.