Figgi Do Zena: serata con Johnny nel cuore

Il presidente Davide Traverso ha dedicato la manifestazione all'amico e socio del club, prematuramente scomparso all'età  di 52 anni. Tutto il ricavato andrà  a una borsa di studio per il figlio Danny

19

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Ieri sera si è svolta presso la Sala Chiamata del porto la prima delle due serate organizzate dai Figgi Do Zena per celebrare il quindicesimo anniversario di attività del club.

Già dalle prime ore del pomeriggio, gruppi di ragazzi hanno iniziato a lavorare per trasformare la sala in un piccolo ‘Ferraris’, con abbondanza di stendardi, bandiere e gli striscioni che hanno fatto la storia del club e che hanno accompagnato il Genoa nelle partite dal 1995.

Interessanti i pannelli con le foto delle coreografie che il club ha sempre portato nel settore ‘Distinti’ e che costituiscono ormai un punto di riferimento per le partite, comprese quelle per l’ultimo derby e per le gare del Grifo in Europa League, senza dimenticare anche quelle dedicate al Capitano Signorini, al Professore Scoglio e alle recenti problematiche sullo stadio di Marassi.

Presenti anche magliette e gadget vari targate Genoa e Figgi Do Zena, oltre che il calendario 2009/2010 e le caratteristiche bottiglie di vino “rossoblu”. Spazio anche alle numerose iniziative che vedono il club impegnato nel sociale, come quelle per l’ospedale Gaslini e per i detenuti del carcere di Marassi.

La serata è iniziata verso le ore nove con il Nutella Party, dove si sono potute gustare ottime crepes dolci ed è proseguita poi con il concerto acustico dei Narrow Men (con la partecipazione dei due membri dei Modena City Ramblers ‘Dudu’ e ‘Fry’), aperto dalla band savonese dei Lonesome Pines.

I Narrow Men hanno proposto durante la loro esibizione anche omaggi a Fabrizio De Andrè, tra cui “Creuza De Ma” cantata in coro da tutti i presenti che non hanno perso occasione per sventolare le loro sciarpe e bandiere nel segno del Grifone.

Prima di dare inizio alla musica, è salito sul palco anche il presidente del club Davide Traverso che, in un breve discorso, ha ringraziato i presenti e ha dedicato la serata a Johnny, amico e socio del club, prematuramente scomparso all’età di 52 anni. Tutto il ricavato della serata andrà a una borsa di studio per Danny, il figlio piccolo di Johnny.

La festa andrà avanti ancora stasera, con il Nutella Party in compagnia di Andrea Di Marco e i Soggetti Smarriti (comici di Colorado Café), e i concerti di Cancilla, bassista della band Buio Pesto che presenterà il nuovo album “Figlio Di Papà” e della band tributo a Vasco Rossi ‘La Compagnia’.

Andrea & Marco Oliveri

RIPRODUZIONE (ANCHE PARZIALE) DELL’ARTICOLO CONSENTITA PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE: WWW.PIANETAGENOA1893.NET

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.