Club Portuali Voltri: il Genoa si spegne senza bruciare

La sconfitta di Cagliari è davvero pesante perché finalmente avevamo di fronte una squadra alla portata del Grifone

715
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

La sconfitta di Cagliari è davvero pesante perché finalmente avevamo di fronte una squadra alla nostra portata.
Ma se nel primo tempo solo i nostri errori tecnici in attacco non ci ha consentito di passare meritatamente in vantaggio, nella ripresa sono mancate anche le idee e lo spirito combattivo. Il Cagliari invece ci ha messo più voglia ed ha fatto meno errori: e così si è preso i tre punti senza nemmeno andare troppo in affanno.
Per noi invece cominciano ad evidenziarsi un po’ troppe carenze, oggi persino anche sul piano fisico!

Ma andiamo con ordine.

Sembra impossibile ma un po’ tutti i nostri giocatori, compresi quelli dotati di un piede “più educato”, stanno facendo una lunga serie di errori tecnici sia nel controllo, sia nell’appoggio, sia nella conclusione.

Queste difficoltà non si notano quando il Genoa gioca in velocità attraverso verticalizzazioni negli spazi come accaduto prima di stasera.
Ma quando l’avversario riempie gli spazi e la partita si deve fare col gioco “palla al piede” per poi dettare il passaggio sul compagno, allora escono fuori i nostri limiti tecnici, sia nella giustezza dell’invito che nel controllo di palla di chi riceve.
E così facendo diventa davvero dura tirare in porta!

In mezzo ai problemi corali evidenziati, “svettano” le brutte prove individuali dì Favilli, Saponara e Zapata.
Se per i primi due c’è da tenere conto che entrambi rientravano da infortuni e che a livello fisico sono apparsi in grandi difficoltà, Zapata invece sta diventando un grosso problema per il Genoa.
L’esperto colombiano dovrebbe essere il leader della difesa, invece troppo spesso interviene in modo approssimativo e confusionario, mettendo in difficoltà un po’ tutto il reparto.
Inoltre giocando Zapata al centro della tre difensiva, si è creato un dannoso dualismo tra Romero e Biraschi, cosa che ha abbassato non poco il rendimento di entrambi.

Ma già mercoledì prossimo arriverà il Bologna al Ferraris: in questi pochi giorni Andreazzoli avrà parecchio lavoro da fare per rimediare alle carenze che si sono evidenziate nelle prime quattro partite di questo campionato, così difficile ed equilibrato.

E voi cosa ne pensate?
Commentate qui sotto, fateci conoscere il vostro parere!

Forza Genoa!

Andrea Moresi – Genoa Club Portuali Voltri

🔴🔵

Se vi piace ciò che facciamo suggerite ai vostri amici di seguirci e di rimanere sempre aggiornati mettendo il classico Like sulla nostra pagina, raggiungibile su
http://www.facebook.com/gcportualivoltri

IL GENOA SI SPEGNE SENZA BRUCIARELa sconfitta di Cagliari è davvero pesante perché finalmente avevamo difronte una squadra alla nostra portata. Ma se nel primo tempo solo i nostri errori tecnici in attacco non ci ha consentito di passare meritatamente in vantaggio, nella ripresa sono mancate anche le idee e lo spirito combattivo. Il Cagliari invece ci ha messo più voglia ed ha fatto meno errori: e così si è preso i tre punti senza nemmeno andare troppo in affanno. Per noi invece cominciano ad evidenziarsi un po’ troppe carenze, oggi persino anche sul piano fisico!Ma andiamo con ordine. Sembra impossibile ma un po’ tutti i nostri giocatori, compresi quelli dotati di un piede “più educato”, stanno facendo una lunga serie di errori tecnici sia nel controllo, sia nell’appoggio, sia nella conclusione. Queste difficoltà non si notano quando il Genoa gioca in velocità attraverso verticalizzazioni negli spazi come accaduto prima di stasera. Ma quando l’avversario riempie gli spazi e la partita si deve fare col gioco “palla al piede” per poi dettare il passaggio sul compagno, allora escono fuori i nostri limiti tecnici, sia nella giustezza dell’invito che nel controllo di palla di chi riceve. E così facendo diventa davvero dura tirare in porta!In mezzo ai problemi corali evidenziati, “svettano” le brutte prove individuali dì Favilli, Saponara e Zapata. Se per i primi due c’è da tenere conto che entrambi rientravano da infortuni e che a livello fisico sono apparsi in grandi difficoltà, Zapata invece sta diventando un grosso problema per il Genoa. L’esperto colombiano dovrebbe essere il leader della difesa, invece troppo spesso interviene in modo approssimativo e confusionario, mettendo in difficoltà un po’ tutto il reparto. Inoltre giocando Zapata al centro della tre difensiva, si è creato un dannoso dualismo tra Romero e Biraschi, cosa che ha abbassato non poco il rendimento di entrambi. Ma già mercoledì prossimo arriverà il Bologna al Ferraris: in questi pochi giorni Andreazzoli avrà parecchio lavoro da fare per rimediare alle carenze che si sono evidenziate nelle prime quattro partite di questo campionato, così difficile ed equilibrato. E voi cosa ne pensate?Commentate qui sotto, fateci conoscere il vostro parere!Forza Genoa!(Andrea Moresi)🔴🔵Se vi piace ciò che facciamo suggerite ai vostri amici di seguirci e di rimanere sempre aggiornati mettendo il classico Like sulla nostra pagina, raggiungibile su http://www.facebook.com/gcportualivoltri

Publiée par Genoa Club Portuali Voltri sur Vendredi 20 septembre 2019

Accetta i statistics, marketing per visualizzare questo contenuto.

 

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.