Carlo Felice dipinto di rossoblù in occasione di Balliamo, cantiamo, recitiamo…in genoano

Grande successo nel principale teatro genovese in concomitanza della seconda edizione del concorso ideato e promosso dall'Acg

25
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Quando si vedono tanti bambini sorridere e divertirsi, l’obiettivo principale è già stato raggiunto. La seconda edizione di “Balliamo, cantiamo, recitiamo…in genoano” ha davvero reso felici tutti: dai piccoli protagonisti, star per una sera del Carlo Felice, ai loro genitori, dagli organizzatori ai rappresentanti di squadra e società accorsi alla manifestazione.

Le sei scuole finaliste, “Carducci”, “Zoagli”, “De Scalzi”, “Maria Ausiliatrice”,” Fontanabuona” e “Montaldo” hanno infiammato la platea con spettacoli spontanei e ben orchestrati dai loro insegnanti. Sotto la simpatica conduzione dei Soggetti Smarriti, lo show ha vissuto momenti molto intensi come la festa per la vittoria della Coppa Italia da parte della Primavera e le apprezzate dichiarazioni di Andrea Signorini e del tecnico Luca Chiappino. Disponibile e cordiale come sempre il portiere della prima squadra Rubinho, che ha esaudito tutte le richieste di autografi e fotografie da parte dei piccoli fan.

La seconda edizione di questo fortunato concorso, rivolto agli alunni delle scuole medie inferiori, è coinciso con il decimo anniversario dell’Associazione Club Genoani, la realtà organizzatrice e vera anima di molte delle idee rivolte al sociale griffate Genoa.

Claudio Baffico

 

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.