Pandev delizia nella città del pandoro: vittoria che va stretta al Genoa

Tre punti firmati dal macedone che mette il timbro per la prima volta in campionato. Grande prestazione della difesa rossoblù

58
Goran Pandev contrastato da Souprayen (Photo by Dino Panato/Getty Images)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il Genoa vince con merito ancora una volta in trasferta e sale a tredici punti. Gol vittoria firmato nel recupero del primo tempo dall’inossidabile Goran Pandev. Adesso la classifica fa meno paura.

Primo tempo caratterizzato da una miriade di errori tecnici. L’Hellas Verona colpisce casualmente la traversa al x’ con il mancino Verde che azzecca il cross di destro e per poco non beffa Perin, comunque vigile sulla parabola a scendere. Il Grifone risponde al 18′ con l’occasionissima capitata sul destro di Bertolacci il quale dal limite dell’area di rigore colpisce a botta sicura la schiena di Pandev. I ritmi calano e gli equilibri si rompono a quaranta secondi dall’intervallo: numero di Taarabt che inventa calcio tra le linee, stavolta Pandev non è il bersaglio ma centra il bersaglio grosso e porta in vantaggio il Genoa.

Nella ripresa Pecchia decide di giocarsi il tutto per tutto ridisegnando un Hellas d’attacco dopo l’infortunio muscolare di Zuculini. Baricentro più alto, molti uomini dentro la metà campo del Genoa ma per Perin pochissime parate: gli attacchi gialloblù sono stati tutti assorbiti da una splendida fase difensiva del club più antico d’Italia. E quanto gol divorati in contropiede, almeno due: uno con Laxalt che non vede Lapadula liberissimo al centro, l’altro al 92′ con il destro a giro di Davide Biraschi terminato a lato di un niente.

HELLAS VERONA-GENOA 0-1 (0-1)
Marcatori:
45’+2 Pandev (G).
Hellas Verona (4-4-2): Nicolas; Romulo, Ferrari, Caracciolo, Souprayen; Bessa, Buchel, B. Zuculini (45′ Kean), Verde (71′ Lee); Valoti (82′ F. Zuculini), Cerci. All. Pecchia A disposizione: Coppola, Silvestri, Bearzotti, Caceres, Calvano, Felicioli, Fossati, Tupta.
Genoa (5-3-2): Perin; Rosi, Izzo, Spolli, Zukanovic, Laxalt (86′ Biraschi); Rigoni (69′ Omeonga), Veloso, Bertolacci; Taarabt, Pandev (64′ Lapadula). All. Ballardini A disposizione: Lamanna, Zima, Centurion, Cofie, Gentiletti, Lazovic, Migliore, Ricci, Rossettini.
Ammonizioni:
64′ Souprayen (H), 73′ Omeonga (G), 77′ Spolli (G), 79′ Bertolacci (G), 83′ Lapadula (G), 87′ Buchel (H).
Tiri in porta: 3-1
Calci d’angolo: 3-3
Possesso palla:
59%-41%
Note: 3′, 5′ di recupero.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.