Genoa, l’undicesima salvezza consecutiva è tua

Il Grifone batte il Crotone in una gara complicatissima, soprattutto nel secondo tempo. Tre punti che lanciano la squadra di Ballardini. La classifica completa

77
Il Genoa sotto la Nord (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il Genoa raggiunge quota 38 e chiude il discorso salvezza: l’undicesima consecutiva, un record che continua a migliorare di anno in anno. Gol vittoria di Daniel Bessa al 28′. Delirio in Gradinata Nord per Davide Ballardini: i genoani vogliono ancora il tecnico di Lugo l’anno prossimo.

PRIMO TEMPO – Solo una squadra in campo. Era il Genoa di Ballardini che per tutta la frazione di gioco sottometteva il Crotone vincendo ogni contrasto a centrocampo. Uno-due, cross come se piovessero e lanci in profondità per Lazovic e Laxalt. Un calcio di qualità superiore che trovava meritatamente il vantaggio al 28′ con il colpo di testa di Bessa, imbeccato da Medeiros davanti a Cordaz: l’azione doveva essere fermata sul nascere per un fallo su Faraoni. In precedenza il Var cancellava giustamente un rigore al Grifone per simulazione di Medeiros mentre al 45′ lo stesso portoghese falliva il 2-0 da posizione ravvicinata.

SECONDO TEMPO – I ruoli da protagonisti cambiavano nella ripresa, con il Crotone padrone del campo e il Genoa arroccato a protezione dell’area di Perin. A Zenga bastava inserire Barberis per avere la meglio in mezzo al campo. Un secondo tempo di pazienza e sofferenza, con una preghiera collettiva esaudita al 78′: colpo di testa dell’ex Federico Ricci e palo esterno. La reazione genoana arrivava tre minuti dopo con il destro a giro di Cofie che terminava a lato di pochi centimetri. L’ultima emozione del match la regalava (due volte) Bertolacci all’87’ con il tiro murato da Cordaz, prima, e dalla traversa, poi.

GENOA-CROTONE 1-0 (1-0)
Marcatori: 28′ Bessa (G).
Genoa (3-5-1-1): Perin; Rossettini, Spolli, Zukanovic; Lazovic (63′ Pereira), Hiljemark, Bertolacci, Bessa (66′ Cofie), Laxalt; Medeiros (75′ Pandev); Galabinov. All. Ballardini A disposizione: Lamanna, Zima, El Yamiq, Lapadula, Migliore, Omeonga, Rosi, Rossi, Taarabt.
Crotone (4-3-3): Cordaz; Faraoni, Ceccherini, Sampirisi, Martella; Mandragora, Ajeti (45′ Barberis), Stoian (79′ Tumminello); Trotta (84′ Diaby), Simy, Ricci All. Zenga A disposizione: Festa, Viscovo, Crociata, Izco, Pavlovic, Rohden, Simic, Zanellato.
Ammonizioni:
12′ Medeiros (G), 45’+1 Ajeti (C), 47′ Trotta (C), 86′ Tumminello (C), 90’+2 Pereira (G).
Tiri in porta: 5-1
Calci d’angolo: 5-4
Possesso palla:
45%-55%
Note: 12′ il Var cancella un rigore in favore del Genoa; 78′ palo di Ricci; 87′ traversa di Bertolacci; 2′, 5′ di recupero.

[opta widget=”temporeale” season=”2017″ use_current_match_day=”true”]

[opta widget=”ticker” season=”2017″]

[opta widget=”standings” season=”2017″]

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.