(S)Visti da Lontano – Resilienza e professionalità: così il Genoa ha battuto la Juventus

Questi due ingredienti esplosivi hanno costituito la base per il Grifone per superare i marziani bianconeri

1648
Federico Santini
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Resilienza. Professionalità. Il Genoa supera la Juventus dei marziani con questi due ingredienti esplosivi.

Resilienza è Stefano Sturaro, che dopo un lungo infortunio e un doppio trasferimento entra e colpisce al cuore la Vecchia Signora con un siluro da fuori. Come se nulla fosse successo.

Professionalità è Goran Pandev, che a 36 anni riesce ancora a regalare ancora un colpo straordinario della sua classe infinita. Come se fosse ancora un ragazzino.

Resilienza e professionalità sono Cesare Prandelli. Il mister è riuscito a tornare in prima pagina dopo anni difficili fatti di critiche spietate. Come se il Genoa fosse la sua nazionale.

Per Stefano Sturaro parlano le belle parole spese a fine partita da Allegri, dagli ex compagni e da tanti tifosi juventini sui social. Sturaro è un genoano vero. Spiace che alcuni, troppi genoani, lo abbiamo attaccato bollandolo come mercenario o ex giocatore al suo rientro a Genova. Stefano non si meritava un accoglienza del genere.

Per Goran Pandev parla il fatto che fosse l’unico ieri in campo ad aver giocato e vinto una finale di Champions League (Emre Can nella finale 2013 vinta dal Bayer non era nemmeno in panchina).

Per Prandelli parla il fatto di essere stato l’unico, finora, ad aver sconfitto in campionato Allegri.

E nei classici sfottò che girano in rete, dopo Simone che fa vedere gli attributi ai tifosi della Juve e la replica di Allegri che rende il favore al ritorno, ecco quella definitiva di Prandelli che fa vedere gli attributi a tutti. Per chiudere con un sorriso questa straordinaria domenica di resilienza e professionalità rossoblù.

Un caro saluto anche a Mattia Perin. Sono personalmente contento che ieri campeggiasse in Gradinata un striscione di benvenuto per un ragazzo che ha sempre dato il massimo per il Grifone.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.