(S)Visti da Lontano – A testa alta contro la Juve: ora il Genoa deve conquistare punti con l’Udinese

Nota dolente della serata a Torino: la gestione dei cartellini dell'arbitro Di Bello

52
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il Grifone è uscito dall’Allianz Stadium con zero punti, ma con tanta convenzione in più. Il Genoa ha perso di misura contro una Juventus fortissima, piena di talento e messa benissimo in campo da Allegri. E senza l’uomo a terra nel contrasto a centrocampo sull’azione del gol, a difesa schierata insomma, la rete di Costa non sarebbe nemmeno arrivata.

La nota dolente della serata torinese è stata l’arbitro, capace di ammonire mezzo Genoa perdonando evidenti falli da ammonizione a Sandro (sarebbe arrivato un doppio giallo?) Benatia e Higuain, per punire invece episodi veniali come quello di Perin o Galabinov. Il computo finale racconta di 5 ammoniti tra i rossoblù e 1 solo per i bianconeri, per una partita maschia, ma non cattiva.

Nella palude della bassa classifica il Crotone respira, la Spal muove la classifica, mentre le veronesi sono in crollo verticale. Il Benevento dice addio anche all’ultima speranza di salvezza nutrita dal tifoso più ottimista.

Ora sotto con i bianconeri friulani, per un’altra di quelle partite importantissime per la conquista della salvezza. Preziosi sa che la strada è irta e difficile, perché l’handicap della gestione Juric peserà sino al termine del torno. Per questo motivo la società sta operando con prudenza sul mercato. Preziosi, contrariamente a quanto successo, non ha venduto nessuno: sta trattenendo tutti i titolari e anche i panchinari. Palladino, Ricci e Centurion erano infatti annoverabili tra i calciatori “in tribuna”.

Vedremo se Preziosi comprerà il famoso mediano sostituto di Rincon, se Laxalt sarà ceduto per un ritorno di Criscito, o se Rigoni in scadenza verrà ceduto per monetizzare.

La paura di retrocedere è ancora tanta e per la gioia di tutti questa sessione di mercato potrebbe essere la prima “non rivoluzione” di Preziosi: un buon segnale, anche dal punto di vista della situazione generale societaria.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.