Piatek record: primo rossoblù a segnare quattro gol in una gara di Coppa Italia

Il centravanti polacco ha messo a segno un primato personale. La storia di tutti i poker messi a segno in campionato da altri giocatori del Genoa

1287
Piatek
Piatek (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

P come Piątek, p come poker: il neo acquisto dal Cracovia mette il suo personale sigillo nel suo esordio stagionale ed in quello del Genoa targato 2018/19. Miglior inizio non poteva sognare, il Krzysztof “pistolero”, che in trentacinque minuti presenta il suo biglietto da visita al pubblico italiano siglando quattro reti. Quattro reti e palla al centro, anzi… palla a casa visto che è sua di diritto la “sfera” del match.
Il poker contro il Lecce fa entrare Piątek di diritto nell’empireo dei recordmen genoani: mai nessuno prima di lui, infatti, ha segnato quattro gol in una gara di Coppa Italia.
Per trovare un plurimarcatore in una gara, ma di campionato, occorre mettere le lancette dell’orologio del tempo indietro di sessantotto anni: l’argentino Mario Emilio Heriberto “el Atómico” Boyé, infatti, aveva realizzato quattro marcature l’8 gennaio 1950 contro la Triestina, tra le mura del Tempio. Da sottolineare che in quel momento gli alabardati vantavano la settima miglior difesa della competizione. Dopo quella vittoria del Genoa (6-2) “el Atomico”, non ha più segnato.
Altri, più indietro nel tempo, i giocatori con quattro reti all’attivo in una gara: un altro argentino, Juan Carlos Verdeal. Sconosciuta ma poi idolo dei genoani tra il 1946 ed il 1950, durante l’incontro del 19 gennaio 1947 contro la Fiorentina – sempre il Tempio a fare da quinte – la mezzala d’oltre oceano ne segnò appunto quattro.
Gli italiani Angelo Cattaneo e Giacomo Neri (Neri II) sono gli altri due rossoblù ad aver messo a segno un poker: il primo il 15 gennaio 1939 ed il secondo il 27 aprile 1941. Cattaneo, una sola stagione con il Genoa, “purga” il Bari (8-0 il finale) in una gara senza storia che ha visto anche una doppietta messa a segno da Alfredo Lazzaretti. Sempre il Bari anche per Neri II con i pugliesi a Genova, ormai retrocessi, per la penultima di campionato: quaterna e doppietta di Ugo Conti.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.