Lunedì sera Ballardini raggiungerà le 60 panchine rossoblù

E' il totale complessivo raggiunto dal tecnico col Genoa nei suoi tre mandati

60
Le indicazioni di Ballardini (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Lunedì sera saranno sessanta: è questo, infatti, il numero delle panchine rossoblù che raggiungerà re Davide Ballardini, costretto dagli eventi societari – in tutte e tre i suoi “regni – a scontrarsi ogni domenica con il Golia di turno.
Con la sua terza chiamata al capezzale del club della “pedata” più antico d’Italia, il mister Ravennate raggiunge il traguardo delle “sessanta” presenze ottenute tra Serie A (56) e Coppa Italia (4). Nel “ranking” degli allenatori del Genoa, Davide Ballardini si colloca tra Federico Allasio, con 58 gare ufficiali, e Manlio Bacigalupo con 61 gare ufficiali. Federico Allasio era il mister nelle stagioni 1947/48 e 1948/49, tra l’altro da subentrante avendo preso il posto, alla prima di ritorno, della “icona” William . Manlio Bacigalupo, invece, ha guidato i rossoblù dal dicembre 1949 al giugno 1951, anche lui da subentrante (aveva rilevato il posto del gallese David John Astley).
Con le cinquantanove panchine passate in giudicato, Davide Ballardini ha un trend del 67,80% di gare finite con la conquista di punti (21 vittorie, 19 pareggi ed altrettante sconfitte), che lo colloca al trentunesimo posto nella graduatoria degli allenatori rossoblù. Solo per fare un raffronto con gli ultimi allenatori del Genoa, Gian Piero Gasperini ha raccolto il 64,65% di risultati utili (41º posto) in 297 gare, Ivan Jurić ha invece ottenuto il 50% di risultati utili in 48 gare (65º posto) ed Andrea Mandorlini il 33,33% in 6 gare (77ª posizione su 79).

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.