Due “manite” in undici gare per il Genoa

Ventiquattro reti subite da inizio stagione, per un Genoa "colabrodo". Medie numeriche alla mano, sinora Juric peggio di Ballardini

1331
Juric
Ivan Juric (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Due “manite” in undici gare è il pesante bilancio del Genoa, che con 24 reti totali al passivo si dimostra tra le difese più disastrate della attuale massima stagione agonistica. Nella colonna “attivo”, invece, in quanto a gol l’asticella è posizionata a 16 reti.

I numeri attuali dicono che la media reti subite con la gestione di Ivan Jurić (10) è di 2,5 a gara disputata. Nel corso della gestione di Davide Ballardini il Genoa era riuscito a subire una media di 2 gol netti a partita (14, in totale).

In quanto a gol fatti, invece, i rossoblù si erano attestati ad una media di una rete a match con Ivan Jurić, mentre prima il Grifone volava ad una media di 1,7 gol a gara, frutto delle 9 reti siglate dall’attuale capocannoniere della Serie A che da quattro gare sembra non avere più la fornitura corretta per “vedere” la porta avversaria.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.