Bilancio dopo sei partite: i segreti della capacità offensiva del Genoa

Sinora il Grifone ha segnato 8 reti subendone 5. La scorsa stagione il saldo reti era di meno tre, con sole tre reti messe a segno e ovviamente sei subite

32

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Sei gare giocate sono un niente ma possono aiutare a farsi un’idea, soprattutto per la capacità offensiva del Grifone, che ha sinora fruttato 8 reti subendone 5. La scorsa stagione, a titolo di raffronto, dopo sei gare il saldo reti era di meno tre, con sole tre reti messe a segno e ovviamente sei subite che volevano dire sei punti in classifica.

Il Genoa ha prodotto, dopo le sei gare e secondo i rilievi effettuati dalla Lega di Serie A, una media di 18,67 azioni manovrate contro le 14,17 delle antagoniste. In termini numerici, il Genoa ha “manovrato” per 112 volte, le avversarie 85; il maggior numero è stato registrato contro il Cagliari (34 il Genova, 8 l’altra squadra), poi contro il Sassuolo (22 e 17) e quindi il Bologna (19 e 15). Una sola gara ha visto l’avversaria produrre un numero di azioni manovrate superiori a quelle del Genoa: quella contro il Napoli. I partenopei ne hanno messe assieme 22 contro le 13 del Grifone. Contro il Pescara, invece, un sostanziale equilibrio con i biancoazzurri attestati a 14 ed i rossoblù a 13.

Le azioni manovrate hanno contribuito, ovviamente, a creare occasioni da gol. Dopo sei partite, il Genoa ne ha una media di 8,50 e le sei avversarie 6,00. Ne parleremo…

[embedcontent src=”videogazzetta” url=”http://video.gazzetta.it/simeone-jr-come-speedy-gonzales-corre-32-kmh-la-gloria/0cfb483e-897d-11e6-8aad-3a11d222024c?intcmp=VideoBar&vclk=VideoBar|simeone-jr-come-speedy-gonzales-corre-32-kmh-la-gloria”]

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.