Ballardini decimo allenatore della storia del Genoa per numero presenze

Il tecnico ha raggiunto le 75 panchine: frutto di tre chiamate dal novembre 2010 e il novembre 2017

386
Davide Ballardini durante Genoa-Torino (Foto Genoa cfc Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Con il triplice fischio definitivo sulla stagione 2017/18, passano in giudicato le settantacinque panchine che Davide Ballardini ha mandato in archivio nella sua esperienza rossoblù, frutto di tre “chiamate” in corso d’opera tra il novembre 2010 ed il novembre del 2017.
Settantuno è il numero dei gettoni di presenza acquisiti grazie a gare di Serie A, mentre il restante è frutto delle gare disputate in Coppa Italia.
Con la fine del campionato attuale, “zio Balla” è diventato il decimo allenatore – in solitaria – della storia rossoblù, staccando di una lunghezza Renzo Magli. Prima di lui, nell’ordine ascendente, Osvaldo Bagnoli (88 panchine totali), Tarcisio Burgnich (106), Attilio Perotti (119), Renzo De Vecchi (121), Franco Scoglio (153), Arturo Silvestri (156), Gian Piero Gasperini (297), Luigi “Gigi” Simoni (306) e l’irraggiungibile William Garbutt (424).
In quanto a risultati utili ottenuti in tutte le competizioni ufficiali, Davide Ballardini raggiunge un 64% netto che lo pone al 43º posto su settantanove allenatori che dal 1893 si sono avvicendati sulla panchina più antica d’Italia.
Analizzando lo le vittorie, sempre in tutte le gare ufficiali, il mister ravennate ottiene un 36% netto, che gli vale il 27º posto. La percentuale dei pareggi, 28%, attesta Ballardini in 46ª posizione mentre le sconfitte sono il 36% delle gare disputate (37º posto).

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.